Tricopigmentazione capelli: tutto quello che devi sapere

0
165

Tricopigmentazione capelli lunghi: il tatuaggio correttivo per mascherare la calvizie e molto altro

La tricopigmentazione è una tecnica innovativa volta a riprodurre la presenza realistica di follicoli capillari, laddove si riscontrino problemi di alopecia, calvizie o diradamento!

Tricopigmentazione capelli: cos’è

La tricopigmentazione capelli è basata su una tecnologia in grado di riprodurre realisticamente la presenza di capelli in casi di calvizie o alopecia, depositando sulla zona della cute interessata, dei pigmenti. Questa tecnica è rivolta a tutti coloro che vogliono agire sulle zone “vuote” del cuoio capelluto, senza ricorrere all’uso di protesi, trapianti o cure farmacologiche. Inoltre oltre ad essere uno strumento del tutto innovativo, non porta a nessuna contrindicazione nel caso in cui si voglia intraprendere le soluzioni appena elencate.

Strumenti

Per effettuare la seduta di tricopigmentazione, vengono utilizzati come strumenti i dermografi, specifici apparecchi che con l’utilizzo di aghi di precisione, creano dei piccoli fori sottocute e iniettano il pigmento bioriassorbibile.

Tricopigmentazione capelli è dolorosa?

La seduta di tricopigmentazione capelli generalmente non è dolorosa! Ma nel caso specifico in cui il paziente avverta fastidio o dolore, si può effettuare un’anestesia locale sulla zona interessata, in modo tale da eliminarne la sensibilità.

Cura post Trigmentazione

Dopo la seduta, il cuoio capelluto può risultare arrossato, quindi viene consigliato di utilizzare uno shampoo specifico per evitare irritazioni ed eventuali sviluppi batterici. Inoltre bisognerà applicarvi una crema antinfiammatoria. Trascorsa una settimana si potrà tornare alla normale detersione dei capelli.

Quante sedute bisogna effettuare?

Già dalla prima seduta, si può notare un importante miglioramento della zona trattata! Essendo un trattamento temporaneo tuttavia, sono necessarie almeno tre sedute per ottenere il risultato sperato.

Fasi della seduta

Il trattamento avviene nelle seguenti fasi:

  •  Durante la prima seduta viene valutato lo stato di salute della cute e le zone su cui si andrà ad agire;
  •  La seduta può durare da una a tre ore e durante tutto il trattamento, il paziente sarà disteso su un lettino;
  •  Le sedute da effettuare generalmente sono circoscritte a tre
  • Dopo la seduta il paziente potrà riscontrare un leggero rossore nella zona trattata ma potrà svolgere tutte le attività che desidera.

Differenze tra tricopigmentazione temporanea e tatuaggio capelli

Molto spesso questi due tipi di tecniche vengono confuse erroneamente tra loro! Infatti la tricopigmentazione temporanea, a differenza del tatuaggio capelli, utilizza dei pigmenti bioriassobibili, ovvero che vengono eliminati naturalmente grazie alla rigenerazione della cutanea che avviene in due anni ( anche se risulta sempre un fattore soggettivo ). Inoltre le polveri utilizzate sono analizzate al laboratorio e rese totalmente anallergiche. Infine con l’avanzare dell’età, bisogna tenere presente che la struttura dei capelli si modifica e nel caso di un tatuaggio, bisognerà rimuoverlo con il laser.

Perché fare la tricopigmentazione temporanea

Come abbiamo precedentemente detto, ricorrere a questa tecnica risulta risolutrice per quanto riguarda problemi di alopecia o calvizie, ma non solo! Infatti questi fattori possono influire, oltre che sull’aspetto fisico, anche sul piano emotivo: possono causare imbarazzo o disagio nel rapportarsi con gli latri o nello svolgere attività all’aria aperta. Per questo in determinate situazione la tricopigmentazione risulta molto importante per i pazienti, soprattutto per chi vuole ottenere risultati in breve tempo! È comunque importante rivolgersi a uno studio specializzato e professionale per avere tutte le informazioni e arrivare e degli ottimi risultati! Per saperne di più leggi l’articolo” Tricopigmentazione correttiva”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here