Tatuaggi Bibbia: i tatuaggi sono realmente proibiti dalla bibbia?

0
317
Tatuaggi Bibbia
Tatuaggi Bibbia - Photo by @thereallafuria

Tatuaggi Bibbia – I cristiani possono tatuarsi o è una pratica che va contro quanto scritto nella Bibbia?

I tatuaggi religiosi: Come viene visto il tatuaggio nella Bibbia e dalla Chiesa Cristiana

Al giorno d’oggi quasi tutti desiderano avere almeno un tatuaggio sul proprio corpo! Nel corso di questi ultimi anni tale pratica è diventata molto diffusa, in modo particolare tra gli adolescenti. I tatuaggi ormai non sono più un esclusivo appannaggio di ribelli, di chi vuole mettersi in mostra o legati al modo della malavita. Ma questo ci porta a riflettere su un importante interrogativo: i cristiani possono tatuarsi? Per rispondere a questa domanda partiamo da un’analisi approfondita delle scritture e vedere se effettivamente questa pratica sia stata già eseguita dai cristiani in passato.

Tatuaggi e Bibbia

Infatti per una persona qualunque, farsi un tatuaggio non presuppone alcun limite alla fantasia al numero e al luogo in cui farsi tatuare; invece quando si tratta di un cristiano, tutte queste libertà iniziano ad essere limitate per quanto riguarda i tatuaggi nella Bibbia. Cerchiamo dunque di dare una risposta a questa domanda che ancora adesso mette in discussione migliaia di credenti.

Cosa dice la Bibbia sui tatuaggi

Un cristiano non potrà ignorare il passo della bibbia nell’Antico Testamento in Levitico 19:28: “Non vi farete inci­sioni nella carne per un mor­to, né vi farete dei tatuaggi addosso. Io sono il Signore”.  Infatti il popolo Ebraico aveva come usanza quella di tatuarsi il corpo come simbolo di commemorazione per una persona cara defunta. Inoltre in un altro versetto Bibbia, in I Corinzi 6:19-20, viene riportato il seguente versetto: “E non sapete voi che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi, il quale avete da Dio, e che non appartenete a voi stessi? Poiché foste comprati a prezzo; glorificate dunque Dio nel vostro corpo “. 

Perciò secondo quanto appena letto, il corpo del cristiano in quanto tempio di Dio, viene considerato un dono fattoci dallo Stesso di cui dobbiamo prenderci cura e che quindi non dobbiamo “deturpare” con tatuaggi né tanto meno piercing! Anzi secondo quanto appena riportato, i tatuaggi biblici, potrebbero invece essere visti come simbolo del demonio, quindi tatuaggi satanici.

Tatuaggi cristiani

Tenendo a mente tutto questo però, non mancano altre testimonianze che vanno a contrapporsi a quanto appena detto: infatti possiamo vedere che negli anni risalenti alle persecuzioni dei cristiani, era una pratica comune che veniva utilizzata come simbolo di riconoscimento e appartenenza allo stesso credo! Inoltre spesso dopo lunghi pellegrinaggi, era usanza, da parte dei pellegrini, farsi tatuare dai monaci marcatori ( ricordiamo i monaci Lauretani ) con simboli legati al mondo cristiano. Ancora oggi esistono studi di tatuaggi a Gerusalemme dove migliaia di pellegrini dopo esservi giunti, si fanno marchiare con simboli legati alla passione di Cristo, alla Madonna o al mondo cristiano, come ricordo del lungo viaggio portato a compimento.

Quindi ritroviamo pareri discordanti riguardo tale argomento! Per questo è sempre consigliabile rivolgersi in primo luogo al proprio parroco o sacerdote per saper cosa ne pensa.

Se volete lasciateci un’opinione nell’area dedicata ai commenti, così da poterci aiutare ed aiutare altri che possiedono questo stesso quesito! Di seguito vi lasciamo un video in cui un pastore Americano tratta l’argomento parlando dei suoi pensieri sui tatuaggi, attraverso la sua esperienza personale, sperando possa esservi d’aiuto e schiarirvi le idee 😉                                            

Per saperne di più segui la nostra pagina Youtube! o visita la nostra sezione video all’interno del nostro sito!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.