L’uomo che ha venduto il proprio tattoo

L'uomo che ha venduto il proprio tattoo

Non è una delle notizie più recenti all’interno del mondo dei tattoo ma è senz’altro tra le più particolari e originali in circolazione: stiamo parlando dell’uomo che ha letteralmente venduto la sua pelle!

L’uomo che ha venduto il proprio tattoo – Infatti lo Svizzero quarantenne Tim Steiner porta dietro la sua schiena un immenso tatuaggio opera del famoso artista belga  Wim Delvoye. Quest’ultimo ha fatto parlare di sé ed è noto al pubblico per la sua arte spesso controversa: ricordiamo il suo progetto di tatuare i maiali, contro cui si sono scagliati gli animalisti di tutto il mondo, come anche la sua opera “Cloaca” che consiste in un macchinario in grado di trasmutare il cibo in feci.

Lo scandalo dell’ultima opera dell’artista Belga

Il suo ultimo progetto è stato quello di ricreare sulla pelle di un volontario un tatuaggio ritraente una sua opera! Ed è qui che arriva Tim Steiner! Saputo infatti del suddetto progetto da parte della fidanzata, non se lo è fatto ripetere due volte e si è offerto come “tela” per l’opera dell’artista nel 2006. Ma ora quest’opera a chi appartiene?

Lo Svizzero che ha venduto la sua schiena

Infatti lo Svizzero due anni dopo nel 2008 ha deciso di vendere l’opera che porta sulla schiena da un collezionista tedesco di nome Rik Reinking. Di fatto perciò, la sua schiena non è più di sua proprietà ma, come lo stesso Tim Steiner afferma, appartiene a Reinking che l’ha acquista per 150,000,00 euro.

Ma cosa rappresenta il tatuaggio?

tattooed skin
tattooed skin

L’opera in questione raffigura un disegno che ricopre tutta la schiena dello svizzero, lui stesso già tatuatore, e rappresenta una madonna in bianco e nero sormontata da un teschio in stile messicano, avvolta da raggi e affiancata da figure quali pesci, uccelli e fiori colorati.

In cosa consiste il contratto di vendita?

Quindi secondo il contratto, lo svizzero porterà sulla sua schiena l’opera in oggetto, senza limitazioni in fatto di graffi bruciature etc.: infatti ha già subito due operazioni alla schiena, ma una volta defunto, la sua pelle entrerà nella collezione privata del collezionista tedesco. Questo ha provocato ancora una volta non poche indignazioni, paragonando il fatto allo schiavismo ed alla prostituzione.

I doveri della “tela umana”

La schiena tatuata
La schiena tatuata

Inoltre un’altra clausola del contratto che Tim Steiner ha dovuto firmare una volta venduta la sua “pelle”, consiste nel partecipare a tutte le esposizioni artistiche stabilite da Reinking! Infatti ha già partecipato per un anno a quella del museo Mona di Hobart, in Tasmania dove lavorava 5 ore al giorno 6 giorni su 7, mostrando la sua schiena al pubblico senza potersi muovere o interagire, seduto dritto senza maglietta, con i piedi penzoloni. Come ha ammesso lo stesso Steiner, è stato molto duro come impegno e spesso si è ritrovato ad assistere a scene grottesche con gli spettatori che, seppure separati da una linea fissata per terra, spesso rimanevano basiti una volta capito che si trattava di un’opera vivente e non sono mancati atti di protesta quali urla e sputi nei confronti dello svizzero.

Ad oggi Steiner è già tornato una seconda volta in Tasmania per un esposizioni di altri 6 mesi e nonostante tutti i suoi impegni e l’attenzione mediatica ottenuta, lui stesso non si considera un’opera d’arte ma bensì solo la cornice che la conserva! Ne sarà realmente valsa la pena…?

Ragazza incinta si fa un tattoo: resta paralizzata e perde il bambino

ragazza incinta si fa un tattoo

È iniziato l’anno scorso il lungo e impegnativo cammino che una giovane sedicenne dovrà affrontare per il resto della sua vita: tutto è iniziato quando decise di farsi un tatuaggio sotto il seno destro ( sopra il costato ), durante la gravidanza.

Ragazza incinta si fa un tattoo – Infatti la giovane colombiana Luis Fernanda Buitrago, mentre era in dolce attesa, ha deciso di farsi un tatuaggio sotto il seno destro, come la moda della body-art odierna ha voluto negli ultimi anni, ma le conseguenze sono state a dir poco drammatiche! A nulla sono servite le ammonizioni e gli avvertimenti fornitogli da chi le stava vicino per distoglierla da questa sua idea!

Cosa è accaduto

Infatti dopo pochi giorni dall’esecuzione del tattoo, la ragazza ha iniziato ad accusare dei dolori e formicolii alle gambe e, dopo diverse visite presso vari specialisti, è stata riscontrata un’infezione, dovuta proprio al fatidico tattoo, che purtroppo aveva colpito il midollo spinale!

Le conseguenze

ragazza incinta si fa un tattoo
photocredit @informarexresistere

Essendo una zona molto delicata, si è dovuta sottoporre ad un’operazione per il drenaggio del liquido infetto depositato nella zona interessata! Successivamente ha conseguito delle complicanze anche all’appendice, provocando una sua necessaria asportazione. A quel punto le medicine e lo stress a cui il corpo era stato sottoposto, hanno provocato l’aborto spontaneo del feto. Come se non fosse sufficiente, l’infezione riportata ha conseguito la paralisi del giovane colombiana che ad oggi si ritrova sulla sedia a rotelle e a combattere la forte depressione in cui è caduta in seguito agli eventi descritti.

Oggi

Oggi ad un anno dall’accaduto, Luis Fernanda Buitrago vuole parlare ed avvertire tutte le giovani di ciò che le ha accaduto per evitare che ci sia ignoranza riguarda l’argomento e cercare di impedire che un evento del genere possa ripetersi!

Ora la giovane dovrà sottoporsi ad un altro intervento e in seguito, dopo diverse sedute di fisioterapia, si spera che tra diversi anni possa riprendere sensibilità alle gambe e tornare a camminare.

Ma perché è accaduto tutto ciò? È stato un evento isolato o i rischi sono reali? Leggi il nostro articolo inerente il tatuaggio e la gravidanza e il tatuaggio durante l’allattamento!

Tatuaggi durante la gravidanza: si possono fare?

tatuaggi durante la gravidanza

Una delle domande che soprattutto negli ultimi anni viene spesso posta ai ginecologi di tutto il mondo è: posso farmi un tatuaggio durante la gravidanza?

Tatuaggi durante la gravidanza – Infatti abbiamo visto come negli ultimi decenni la moda della body-art abbia preso sempre più piede: ad oggi infatti i tatuaggi e i piercing non vengono più visti con gli stessi occhi del passato, anzi! Sembrano essere divenuti parte della cultura comune in tutto il mondo, nonché un nuovo accessorio con cui abbellire il proprio corpo: un elemento con il quale far vedere di stare al passo con le mode del momento!

photocredit @lu_zairo
photocredit @lu_zairo

Tutto questo naturalmente è a discrezione dell’individuo, ma cosa succede dal momento in cui si affronta una gravidanza? Si può ancora ricorrere ai tattoo durante un periodo delicato come questo? Scopriamolo insieme!

Ci sono spiegazioni scientifiche?

Se dunque negli anni scorsi nessuno si era mai posto una domanda simile, né erano state portate avanti delle analisi scientifiche inerenti questo argomento, il dilagare di questa particolare forma d’arte, ha portato ad una sua necessaria analisi, sempre più approfondita!

Possibili rischi in cui si potrebbe incorrere

tatuaggi durante la gravidanza
photocredit @polianareiss

Infatti secondo gli studi condotti sia sui materiali che sulle condizioni della gestante e del neonato, è stato stabilito che è assolutamente sconsigliabile farsi un tattoo durante una gravidanza! Questo soprattutto per quanto riguarda i primi 3 mesi di gestazione che stabiliscono appunto la corretta formazione del feto! Nonostante il tatuatore possa mostrare un’attenzione quasi maniacale nella disinfezione degli aghi e degli strumenti di lavoro, è sempre dietro l’angolo la possibilità che si possa contrarre un’infezione, quale ad esempio la sifilide, l’epatite C e B e l’HIV: infatti durante la gravidanza, le difese immunitarie della gestante si abbassano notevolmente, aumentando i rischi per lei e quindi

anche per il bambino!

La pelle inoltre tende ad essere molto più sensibile durante questi 9 mesi, portando ad una facile contrazione di allergie e pruriti vari!

Gli inchiostri

photocredit @sobrancelhasonline
photocredit @sobrancelhasonline

Inoltre gli inchiostri utilizzati per la realizzazione del tattoo che vengono iniettati sotto la pelle, sono composti da elementi nocivi per il feto quali zinco, piombo e mercurio. Non ci sono tuttavia studi scientifici che provino l’effettivo raggiungimento delle cellule dannose contenute nell’inchiostro fino al feto, ma perché rischiare?

Quindi per tutte le neo mamme che volessero celebrare questo importante momento della propria vita con tattoo dedicato al futuro figlio, il consiglio è quello di aspettare, in modo tale che anche la pelle riprenda la sua tonicità naturale!

Se vuoi saperene di più riguardo il periodo dell’allattamento, leggi l’articolo “Tatuaggio durante l’allattamento si può fare?“!

Post Malone New Tattoo

Post Malone new tattoo photocredits @adamdegross

Post Malone e tornato a far parlare di se e stavolta ha sorpreso di nuovo i suoi fan un nuovo tattoo sul viso!

Post Malone new tattoo – Se infatti il giovane rapper texano e già ben noto per la sua carriera artistica, il suo amore per le ‘bud light’ e la sua passione per tutto ciò che rimanda al periodo medievale, ultimamente si sente parlare di lui principalmente per i suoi particolari ed insoliti tattoo.

I tattoo di Post Malone

Il giovane Austin Richard Post all’anagrafe, possiede già diversi tattoo su tutto il corpo nonché numerosi anche sul viso:

  • possiamo infatti trovare sotto l’estremità dell’occhio destro un coniglietto ed un emoticon appena abbozzata;
  • sempre sul lato destro del viso troviamo la spada del celeberrimo scozzese William Wallace, come tributo alla sua passione per il medioevo e per questa specifica tipologia di arma che fin da piccolo ha iniziato a coltivare con una notevole collezione privata;
  • all’estremità delle fronte, proprio dove inizia l’attaccatura dei capelli, troviamo invece un filo spinato;
  • a dicembre del 2017 invece si era fatto tatuare sopra il sopracciglio destro, la scritta ‘stay away’;
  • infine lo scorso giugno si è fatto scrivere le parole ‘always tired’ sotto gli occhi, quasi a rimarcare le occhiaie!

Quindi dopo neppure un anno di distanza il texano Malone ha deciso di farsi ‘inchiostrare’ nuovamente il viso! Ma come perché?

Perché si e fatto nuovamente un tattoo sul viso?

Durante un intervista rilasciata a Captial Xtra’s Tim Westwood durante il London’s Wireless Festival, ha affermato, in tono scherzoso, che farebbe qualunque cosa per far spazientire la madre! Ha poi proseguito dicendo che considera il suo viso una faccia da radio quindi non ci sono problemi per i suoi tattoo

Ma cosa ne pensano i suoi fan al riguardo!?

Come anche in precedenza per le sue scelte inerenti al suo stile, anche stavolta troviamo pareri discordanti al riguardo: se da una parte diversi fan hanno affermato che nonostante non siano grandi supporter dei tattoo sul viso, in una qualche maniera donano molto al viso di Post Malone e lo rendono addirittura più attraente, altri invece non sono venuti meno nelle critiche, invitando, come già era avvenuto in passato in altre occasioni, il giovane rapper a partecipare allo show americano ‘queer eye’, tanto che uno dei protagonisti dello show, Karamo Brown, ha twittato chiedendo perché tutti vogliano Malone nello show; e di risposta lo stesso artista ha replicato dicendo perché lo reputano brutto e sporco, concludendo complimentandosi con lo stesso per il suo programma tv!

Ma se pensate che la storia sia finita qui vi sbagliate!

L’ultimo tattoo sul viso fatto da Malone un Giappone

Infatti a distanza di un mese, il texano mentre si trovava in Giappone, ha deciso di dare una rinfrescata ai suoi tattoo sul viso, aggiungendone uno nuovo: stavolta sulla parte sinistra del viso e ha voluto condividerlo sui social!
Anche stavolta le opinioni non si sono fatte aspettare e molti hanno commentato come il tattoo sembri un tentativo, andato male ovviamente, di far funzionare una penna ormai priva di inchiostro. Comunque l’artista risulta molto compiaciuto del suo disegno, realizzato da un giovane artista, Ganji, che lavora presso uno degli stufi più rinomati del Giappone: Three Tides Tattoo Parlour.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nella nostra area commenti qui sotto 😉

Il nuovo tattoo di Tom Hardy per Leonardo Di Caprio

Tom Hardy tattoo photo credit NME

Tom Hardy ha fatto nuovamente parlare di sé all’interno del mondo dei tattoo! Infatti l’attore è famoso, oltre che per la sua brillante carriera cinematografica, anche per i suoi “particolari” tatuaggi!

Tom Hardy tattoo – Il famoso attore inglese Tom Hardy si è dovuto fare un nuovo tatuaggio in onore di Leonardo di Caprio a causa di una scommessa persa!

La scommessa con Leonardo Di Caprio

Infatti durante le riprese del film Revenant del regista Alejandro González Iñárritu, le due star sono diventati amici e hanno deciso di lanciarsi una scommessa: come affermato da Hardy ad Esquire, Leonardo di Caprio, che nel film interpreta il protagonista  Hugh Glasse, aveva preannunciato a Tom Hardy, che interpreta il cattivo John Fitzgerald, che avrebbe ricevuto una candidatura agli oscar del 2016 come attore non protagonista! Tom Hardy, un po’ forse anche per scaramanzia, aveva affermato che non sarebbe mai successo e per rendere il tutto un po’ più interessante, i due hanno fatto una scommessa: se effettivamente Hardy avesse ottenuto una nomination come affermato da Di Caprio, il primo si sarebbe dovuto tatuare “Leo knows everythink”! Naturalmente il buon Tom Hardy non si è tirato indietro e ha accettato a condizione che Di Caprio lo avrebbe scritto in una calligrafia migliore ( come lui stesso ha affermato )!

Oscar 2016

Arriviamo quindi agli Oscar del 2016 e per fortuna ( o sfortuna )  di Tom Hardy, la predizione di Leonardo Di Caprio, che alla cerimonia ottiene il suo primo agognato Oscar per la stessa pellicola, si avvera ( purtroppo non ottenendo la statuetta che invece viene assegnata a Mark Rylance per il film “il ponte delle spie” )!

Nuovo tattoo Tom Hardy

Tom Hardy Tattoo
Tattoo Tom Hardy Photocredits @boozehoundcc

Qualche tempo dopo Tom Hardy aveva affermato che ancora non si era fatto il famoso tattoo! Da lì non si è più saputo nulla fino alla pubblicazione di una foto su Instagram da parte di un fan in cui si intravede il tattoo con la scritta “Leo knows all” ( infatti la frase sarebbe stata cambiata )! E naturalmente l’attore, che avrebbe potuto farsela incidere in qualunque parte del corpo, ha deciso di tatuarsela sul bicipite, in bella vista dunque! La promessa quindi è stata portata a termine, coma d’altronde ci aspettavamo!

 

 

Di Caprio si sarebbe tatuato?

Ma Di Caprio si sarebbe fatto un tattoo nel caso in cui avesse perso la scommessa? La risposta c’è la dà lo stesso Hardy che ha affermato che non se ne sarebbe mai fatto nessuno ( con un tono un po’ più colorito )! Ma lo stesso Tom Hardy non si è fatto problemi dichiarando che tanto il suo corpo è già ricoperto da diversi tatuaggi e uno in più non avrebbe fatto alcuna differenza!

I tattoo originali di Tom Hardy

Infatti Tom Hardy possiede diversi tattoo molto originali: lui stesso afferma di aver tatuato i nomi di persone o luoghi che ha incontrato durante la sua vita e che sono state significativi per lui! Ricordiamo dunque il nome della sua ex moglie tatuato sul corpo, insieme a quello della sua odierna consorte, come anche quello della sua agente alla quale avrebbe promesso un tatuaggio nel caso in cui lo avesse fatto arrivare ad Hollywood, ma anche lo Skyline di Londra, la Madonna col Bambino, Buddha, etc. Insomma riesce a spaziare davvero in qualunque ambito sia con la recitazione con i tattoo!

Il nuovo tatuaggio di Neymar

Nuovo tatuaggio Neymar

L’attaccante del PSG fa nuovamente parlare di sé, ma stavolta all’interno del mondo dei tatuaggi! Infatti ha deciso di tatuarsi, durante le vacanze trascorse a São Paulo, una nuova scritta sul petto: “Gigante por Natureza”

Il nuovo tatuaggio fresco di mondiale

Nuovo tatuaggio Neymar – Lasciatosi alle spalle il mondiale in Russia, ormai il giovane calciatore sembra già essersi proiettato verso la nuova stagione calcistica che lo attende quest’anno con il Paris Saint-Germain; e prima di riunirsi con i suoi colleghi per iniziare gli allenamenti, ha deciso di farsi un nuovo tattoo! Infatti più del vociferarsi di un possibile abbandono del PSG ( che lo stesso Neymar ha fortemente smentito ), il calciatore fa parlare di lui per qualcos’altro: durante la sua permanenza vacanziera a São Paulo, ha deciso di farsi incidere sulla pelle una frase che più auto-celebrativa non poteva essere: “Gigante por Natureza”, ovvero, gigante per natura.

Lo studio di Tattoo in cui si è recato Neymar

Il primo a mostrare il nuovo tatuaggio, è stato il suo tatuatore, Adão Rosa, che sui social ha pubblicato la foto del tattoo e diversi video che immortalano alcuni istanti inerenti l’inizio e l’esecuzione del lavoro! Lo studio di tattoo, Nautica Tattoo, non è nuovo ad una clientela calcistica, infatti già in passato vi si sono recati diversi calciatori, quali: Felipe Anderson e Radja Nainggolan! Lo stesso Neymar non è la prima volta che sceglie questo studio!

Altri tatuaggi del calciatore realizzati dallo stesso tatuatore

Infatti tra i tatuaggi che l’attaccante già possiede e che si è fatto nello studio di Adão Rosa, ne ricordiamo alcuni:

  • le rondini dietro l’orecchio, per cui ha affermato: “Il tatuaggio di una rondine può significare onore, rispetto, coraggio, libertà, dignità e fiducia. Inoltre, quando una rondine ritorna dal suo viaggio, lo fa portando con sé una stagione meravigliosa, quindi può anche simboleggiare la “buona notizia”. Attraversano difficoltà e ostacoli nel loro viaggio, sempre insieme, naturalmente, combattendo per un futuro migliore”;
  • la coppa della Champions League che ha vinto con il PSG Nella stagione 2014/2015;
  • Un ritratto della madre all’interno del braccio destro.

Chi è Adão Rosa

Seminario concluso @ntescoladearte
Seminario concluso @ntescoladearte

Il tatuatore Adão Rosa, possiede uno studio molto rinomato a São Paulo, ed è un nome riconosciuto al livello internazionale nell’ambiente dei tatuaggi: infatti tiene diverse lezioni, insieme al suo preparatissimo staff, presso l’”Universidade Tattoo”, il più grande e completo corso per tatuatori dell’America Latina! Inizia il suo percorso all’età di 17 anni a Praia Grande, sta per diventare per la prima volta padre e si ritrova a dover incrementare le entrate che, da falegname qual era, non erano sufficienti; decide quindi di fare tatuaggi all’henne al confine! Da lì, vent’anni dopo è arrivato a possedere un marchio riconosciuto a livello mondiale: Nautica Tattoo, che si occupa di merchandising come prodotti per la cura del tattoo, abbigliamento e accessori! Oggi guida un team di 150 tatuatori che si trovano nelle varie sedi dei suoi studi in ItaliaPraia GrandeSão Paulo e Santos. Tra i volti noti che si sono recati nei suoi locali, oltre quelli già elencati, ricordiamo: Gabriel Jesus, Bruna Marquezine, MC Guimê, Valesca Popozuda e Lucas Lima ⬇!

Elettra Lamborghini e i suoi piercing

Elettra Lamborghini e i suoi piercing

Elettra Miura Lamborghini, che deve il suo secondo nome ad un omaggio che i genitori hanno voluto fare ad un celebre modello che la casa automobilistica Lamborghini ha prodotto tra il 1966 e il 1973, è famosa non solo per le sue curve provocanti e i programmi in cui ha partecipato: infatti vanta più di 40 piercing!

La famosa ( e fortunata ) ereditiera possiede una vera e propria passione per i piercing e più volte l’ha reso noto sia attraverso le foto pubblicate sui social, sia durante le interviste!

Elettra Lamborghini e i suoi piercing

Oltre ai canonici piercing che fanno parte della suddetta macro categoria ( come ad esempio il piercing septum ), Elettra Lamborghini ne possiede altri che appartengono all’arte del microdermal: ovvero quei piercing che vengono innestati sotto pelle con una base più larga posizionata al di sotto del derma, adornati da brillantini; una moda, quella dei microdermal, che si sta diffondendo rapidamente e che permette di impreziosire il proprio corpo in luoghi in cui normalmente non è possibile agire con i piercing! Ma la famosa ereditiera ha fatto notare come i gioielli utilizzati non siano quelli standard: infatti si tratterebbe di diamanti, e non semplici zirconi!

Come ha personalizzato i suoi piercing microdermal

E’ possibile adornare il proprio corpo con dei gioielli microdermal personalizzati, ed è proprio quello che ha fatto la protagonista del nostro articolo! Infatti durante le riprese della serie MTV “Riccanza” si può vedere come Elettra Lamborghini si sia recata in una famosa casa di gioielli per scegliere alcuni diamanti colorati con cui poter inter scambiare quelli che già possiede!

Piccoli inconvenienti

Lei stessa comunque ha affermato che più volte ha pensato che la sua sia una passione masochista: infatti possiede due piercing nascosti all’interno della bocca di cui ha parlato con Barbara D’Urso, nel suo programma, e scherzandoci sopra, ha dichiarato di non sapere neppure lei perché se li sia fatti, vista la loro visibilità pressoché inesistente; inoltre i numerosi microdermal che porta sul corpo, spesso le recano vari fastidi, sia perché le capita di perdere i diamanti con molta facilità ( anche sotto la doccia ), sia perché sono molto delicati e le si impigliano spesso ai vestiti, e infine perché quelli che porta sulla schiena non sono facilissimi da applicare ( soprattutto se si possiedono unghie molto lunghe ). Di recente infatti le è successo di essersene strappato uno mentre si stava grattando!

Ecco il video che Elettra Lamborghini ha rilasciato sui social

Comunque sia il suo corpo tempestato di questi piercing e pietre preziose, è innegabilmente ipnotico e affascinante grazie ad essi, e lei stessa non ha mai smesso di metterli in mostra con orgoglio!

Significato e percezione del tatuaggio

Significato e percezione del tatuaggio

La Body Art è tutt’altro che una pratica recente ma risale alle origini della storia dell’uomo. Il tatuaggio è una tecnica di modificazione corporea che consiste nel personalizzare attraverso incisione o iniezione di pigmenti colorati sottopelle, la propria immagine estetica in modo permanente.

SIGNIFICATO E PERCEZIONE DEL TATUAGGIO

Nella psicologia del tatuaggio i criteri utilizzati per comprendere il significato di questa pratica sono quattro: le motivazioni che hanno condotto la persona a decidere di averne uno, la parte del corpo scelta, il tipo di tatuaggio e il legame emotivo e sentimentale che la persona ha con esso.

Le ragioni possono essere: il desiderio di essere unici, guardati, ammirati, accettati, in generale una forma di narcisismo il più delle volte sano. È bisogno di comunicare ed esprimere sé stessi, di essere riconosciuti come individui nella propria diversità e unicità, ma può diventare anche un modo per distrarre l’altro, un’immagine vistosa dietro cui nascondersi.

MOTIVAZIONI SCELTA TATUAGGIO

Le motivazioni che spingono le persone a tatuarsi possono essere molteplici. Un amore finito o per i più impulsivi appena iniziato, la celebrazione di una nascita, di un’amicizia, di una band musicale, di un credo religioso o politico, l’appartenenza ad un gruppo. Parla di noi, del messaggio che vogliamo lanciare al mondo, così importante da volerlo incidere sulla pelle. Lo si fa per sé stessi ma anche e soprattutto per gli altri, per urlare chi siamo o chi vorremmo essere. Definisce la nostra identità, il nostro gusto, la nostra appartenenza, le nostre idee.

DOVE FARE UN TATUAGGIO: SCELTA DEL POSTO MIGLIORE

I più audaci si tatuano ovunque, alcuni persino il volto. A meno che tu non sia Mike Tyson, o un Maori, con una storia millenaria alle spalle, prima di optare per una scelta così drastica mi confronterei con il mio capo. Sicuramente, il tatuaggio sul viso, denota coraggio, individualismo, impudenza, scarsa considerazione del pensiero altrui ma il prezzo da pagare a livello sociale può essere alto. Chi si trova davanti ad una persona con questo tipo di tatuaggio spesso si trova a disagio e raramente la percepisce come un’espressione artistica.

Tatuaggi su braccia e gambe sono molto visibili ma meno impattanti, posso essere nascosti, che in determinate circostanze non guasta. Su queste parti del corpo denotano una certa progressione e maturazione individuale. Sul busto esprimono fermezza decisionale e stabilità. Piedi e caviglie sono aree decisamente più dolorose, spesso privilegiate dalle donne, che cercano attraverso il tatuaggio di accentuare femminilità ed eleganza. Il lato del corpo scelto ha anch’esso un significato psicologico: il lato sinistro denota un attaccamento al passato, staticità e un certo pessimismo. Il lato destro, maggior propensione al cambiamento, fiducia nel futuro e ottimismo.

Posti per tatuaggi poco visibili

Posti per tatuaggi grandi

Posti per tatuaggi sexy

TATUAGGIO SIGNIFICATO

Il soggetto scelto per il tatuaggio può essere estremamente personale, totalmente ideato, pesato e disegnato su misura per la persona. Alcuni posso arrivare a riprodurre fedelmente il ritratto di una persona cara, un genitore o un figlio. In altri casi posso essere immagini più generiche, scelte da un catalogo. Nel primo caso rispecchiano il bisogno di incarnare un sentimento, un ricordo, una memoria per esteriorizzare e rendere indelebile e pubblico qualcosa di profondo e radicato all’interno. Nel secondo ha un valore più estetico.

TATUAGGI E VITA QUOTIDIANA: PROBLEMI A LAVORO PER I TATUATI

Più di duemila indagini svolte su vasto campione negli Stati Uniti hanno mostrato che nella maggior parte dei casi il tatuaggio non ha un buon riscontro sulla popolazione. Il 30% delle persone che non ha tatuaggi pensa che chi ne ha, sia più propenso a commettere azioni devianti, che sia meno intelligenti e meno sano. Quest’ultimo aspetto sembra dipendere dallo stile di vita che viene attribuito alle persone tatuate e scarsa conoscenza delle procedure e norme igieniche legate alla pratica del tatuaggio. Le statistiche dimostrano infatti che dal 1999 sono stati 7 i casi di HIV contratti dal dentista e nessuno attraverso il tatuaggio.

Le donne risentono maggiormente del giudizio negativo legato al tatuaggio: vengono ritenute meno intelligenti, motivate, generose e oneste ma più promiscue e propense all’uso di alcol in eccesso. Nonostante il tatuaggio sia esterno ed estetico, non sembra cambiare l’attrattiva della persona che lo indossa ma modifica negli altri la percezione delle caratteristiche interne. Sono emerse anche delle differenze generazionali: gli ultra quarantenni sono più propensi a pensarla in questo modo i trentenni meno, i ventenni quasi per nulla, tanto che il 40% di essi ha un tatuaggio. La scienza esclude sia un buon biglietto di presentazione ma che sia quel che sia, l’importante è sapere portare con disinvoltura ciò che ci è stato dato e a maggior ragione ciò che si è scelto di indossare.

Ma nel caso in cui ci si stia avvicinando ad una carriera lavorativa, ci possono essere delle restrizioni inerenti i tattoo? Esistono leggi che vietano i tatuaggi per determinate mansioni? segui questo articolo per scoprirne di più!

Il tatuaggio è fatto per durare, è l’abito eterno, per tutte le occasioni, l’immagine di sé stessi a cui si dice “sì, lo voglio!” e al quale ci leghiamo per il resto della vita.

La domanda è “quello che diciamo oggi attraverso le parole o la nostra pelle è quello che diremmo tra 5, 10 o 30 anni?”. Verba volant, scripta manent.

E per te, cosa rappresenta il tatuaggio? Scrivicelo sulla nostra Pagina Facebook!

Psicologia dei tatuaggi e piercing

psicologia tatuaggi piercing

La prossima volta, che camminando per strada, il tuo sguardo cadrà sulla spalla tatuata della ragazza che porta a spasso il cane, forse, leggerai molto più che il nome del suo nuovo fidanzato. Dietro la cultura di imprimersi sul corpo parole e immagini, si esprime e si cela un mondo intero.

La Body Art, che comprende tutte le forme d’espressione artistiche legate al corpo, tra le più comuni, il piercing e il tatuaggio, ha una storia millenaria.

Psicologia del piercing

Il piercing, consiste nella pratica di perforare parti del corpo per inserire oggetti decorativi, anelli, pendenti, gioielli, orecchini e spille. È una pratica antica, di origine tribale, che negli anni ’70 ha trovato seguito nelle comunità gay, negli Stati Uniti, usato come segno distintivo, di riconoscimento e di appartenenza al gruppo.

Oggi il piercing come il tatuaggio, è molto diffuso. Può avere diversi significati a seconda della tipologia e pur essendo removibile, e lasciando quindi spazio a ripensamenti, ha un impatto importante sull’immagine che trasmettiamo.

I piercing più leggeri possono essere una forma di provocazione e trasgressione, un desiderio di distinguersi dalla massa o al contrario di seguire una tendenza, il desiderio di emulazione o di raggiungere un certo ideale di bellezza.

L’applicazione del piercing come del tatuaggio, passa attraverso il dolore e può diventare un rito di iniziazione o di passaggio, un impegno con sé stessi, il desiderio di incarnare un’idea, un obiettivo, un ricordo.

Applicato su parti specifiche del corpo, viene utilizzato in alcune pratiche sessuali di tipo sadomaso. Coloro che tendono a ricoprire il ruolo di “schiavo”, li applicano ai genitali, capezzoli e altre parti erogene, allo scopo di essere manipolati. In questo contesto vuole essere un segno si sottomissione e remissione nei confronti del “padrone”.

In casi più estremi, quando il piercing diventa marchio, taglio, impianto sotto cute può   assumere il significato di pratica autolesionista, desiderio di “incarnare”, controllare, vivere ed esorcizzare il dolore e la morte.

Psicologia del tatuaggio

Le prime testimonianze, fanno risalire il tatuaggio al 500 a.C. Il tatuaggio è una forma di linguaggio visivo, che consiste nell’incidere, marchiare, scarnificare la pelle con pigmenti colorati allo scopo di imprimere un’immagine o un messaggio scritto, in modo permanente.

Dopo aver attraversato un periodo di proibizionismo nel Medioevo, ed essere stato catalogato come segno di degenerazione morale da Lombroso nel 1800, il tatuaggio riacquista nuovo slancio negli anni ’60-’70 tra gli hippy. Ritorna come libera scelta, come forma di protesta politica e sociale, di trasgressione e ribellione nei confronti di un sistema obsoleto.

Oggi, diventa un linguaggio, una forma di espressione e di dialogo tra il mondo interiore dell’individuo e il mondo esterno.

Tra gli adolescenti, diventa rituale di passaggio, un momento di crescita. Il bisogno di definire e al tempo stesso di esprimere una personalità ancora incerta, che trova un punto fermo nell’irreversibilità dell’inchiostro sottopelle. Il dolore provocato dal tatuaggio, diventa una dimostrazione di coraggio e forza, che come accadeva in passato, cerca di evocare nel gruppo dei pari, rispetto, ammirazione e accettazione.

Il tatuaggio, scandisce, talvolta, eventi importanti nella vita personale di un individuo. La pelle, come diario, o album fotografico, celebra un momento speciale: la nascita di un figlio, suggella un amore, conferma una grande amicizia, rievoca una conquista personale o il raggiungimento di un traguardo importante.

amicizia/figlio/caro morto

In alcuni casi, diventa uno strumento di cura e metabolizzazione di eventi drammatici. Quando si sceglie di tatuare il nome di una persona cara che non c’è più, si condivide la perdita con il mondo, per renderla più sopportabile. Diventa una richiesta di aiuto e partecipazione. Si fa uscire il dolore che si ha dentro e lo si rivive sulla pelle, per onorare e per non dimenticare.

Il tatuaggio nel tempo ha assunto molteplici significati, a volte esibito con orgoglio, come conquista, affermazione sociale ed emancipazione, altre con vergogna, come segno di schiavitù, sottomissione e oppressione.

Accessorio indelebile

Qualsiasi sia la ragione per cui si decide di indossare l’irreversibile, il tatuaggio e il piercing sono un segno distintivo e unico che trasmette e comunica prima delle parole. È accessorio per eccellenza che si sceglie di indossare potenzialmente per tutta la vita. Che lo si scelga dopo anni di riflessione o dopo una notte brava, il giorno dopo e quello dopo ancora sarà lì, riflesso nello specchio a ricordarci l’indimenticabile.

Tatuaggi e lavoro: qual’è il loro rapporto

tatuaggi e lavoro

Il tatuaggio ormai ha raggiunto una tale diffusione da essere arrivato addirittura nel paniere dell’Istat! Infatti secondo delle analisi condotte su un campione di persone, la media dei tatuati è in continuo aumento e vede le donne come il sesso che ricorre di più a questa pratica.

Tatuaggi e lavoro – Ma nel caso in cui ci si stia avvicinando ad una carriera lavorativa, ci possono essere delle restrizioni inerenti i tattoo? Esistono leggi che vietano i tatuaggi per determinate mansioni?

Tatuaggi e lavoro: esistono delle leggi in merito?

Per quanto riguarda la legge europea, non esiste nessuna legislazione che comporti una restrizione nei confronti di candidati tatuati, ma ci sono alcuni luoghi di lavoro in cui vengono comunque imposte ( un esempio lampante ci viene fornito dal Giappone )! Ad esempio per quanto concerne le aziende private, possono decidere di escludere persone tatuate, poiché devono rispettare degli standard aziendali; allo stesso modo anche modelle, steward e hostess ( come è possibile vedere nella compagnia aerea Ryanair ) devono essere esenti da qualunque tipo di tatuaggio. Più precisamente nel caso di modelle e ragazze immagine, vengono meglio tollerati tatuaggi piccoli e femminili, ad eccezione di riviste in cui invece il target risulti specifico proprio nell’ambito dei tattoo ( basti pensare alle modelle tatuate suicide girls ). Inoltre non è approvato neppure per quanto riguarda i manager di azienda e i croupier.

I tatuaggi nelle forze dell’ordine

Discorso a parte è riservato per coloro che vogliono arruolarsi delle forze dell’ordine: in questo caso il divieto è molto più severo e in alcuni casi, anche se i tatuaggi risultano coperti dalla divisa ( come nel caso dei tatuaggi sul braccio ), si rischia l’esclusione dall’iscrizione: questo riguarda i tatuaggi che pur essendo non visibili poiché nascosti sotto l’uniforme, rappresentano un discredito nei confronti dell’uniforme ( quindi per chi possiede tatuaggi sulla mano o comunque notevolmente visibili l’estromissione è assicurata ); inoltre, soprattutto per quanto riguarda i militari in missione, è bene non possederne di visibili poiché potrebbero comportare una loro facile identificazione, tramite gli stessi, durante le missioni. Per saperne di più sul bando inerente le candidature nell’esercito italiano, clicca qui!

Di seguito vi lasciamo una gallery con alcuni dei lavori più belli realizzati su chi invece non ha avuto alcuna difficoltà nel suo ambiente lavorativo per via dei tattoo, ma anzi ha voluto rendergli omaggio sulla propria pelle!

Tatuaggi e lavoro: studi condotti sui candidati

Nel corso degli anni si è assistito a diverse forme di discriminazione e sono stati condotti diversi studi al riguardo! Ricordiamo il sociologo Jerome Koch della Texas Tech University, che ha affermato che coloro che possiedono tatuaggi molto grandi o di numero elevato, sono più portati a comportamenti deviati. Un altro studio condotto dal professore dell’Università scozzese di St. Andrews, Andrew Timming, ha rivelato come i responsabili delle assunzioni siano portati a scartare le candidature di persone tatuate, a parità curricolare con chi invece non ne porta alcuno.

Esempio di discriminazione in Italia

Un fenomeno che invece possiamo osservare da vicino, è quello che si è verificato in una società finanziaria di Milano, in cui il responsabile si è espresso nei confronti del candidato, affermando che nonostante il suo sia uno dei curriculum migliori, doveva declinare la sua candidatura per via dei suoi tattoo!

Ambienti di lavoro in cui vengono particolarmente apprezzati

Bisogna comunque tenere presente che tatuaggi piccoli, poco visibile e delicati, non vengono quasi mai visti in maniera negativa ( come ad esempio un tatuaggio ancora piccola ), basta che risultino discreti. Esistono poi diverse metodologie al giorno d’oggi per coprirli, sia in maniera temporanea che definitiva! Inoltre per chi si avvicina ad un ambiente lavorativo giovanile e dinamico, è molto più facile che i tatuaggi vengano invece visti come una caratteristica in più, quasi un valore aggiunto in determinati ambiti, come dj, artisti, musicisti, tatuatori, istruttori di palestra, etc.

E voi, avete un tatuaggio che vi siete fatti in onore del vostro mestiere 😆 ? O siete stati anche voi discriminanti per i vostri tattoo 😥 ? Fatecelo sapere nella nostra sezione commenti qui sotto  

Concorso per tatuaggi: Racconta il tuo tattoo e vinci un libro

concorso per tatuaggi

Mostra i tuo tatuaggio e racconta cosa significa per te e potresti ricevere il libro di Alice Broadway.

Concorso per tatuaggi – Bellissima iniziativa con un concorso tatuaggi teamworld.it  e Rizzoli, postando infatti la foto del proprio tatuaggio e raccontandone la storia potresti essere tra i fortunati a vincere il libro di Alice Broadway “INK”.

Come partecipare al concorso per tatuaggi

Basterà scegliere una foto del tuo tatuaggio, nel caso tu ne abbia più di uno scegli quello che per te ha più significato e pubblicalo su instagram (assicurandoti di avere la privacy impostata su pubblico) e tagga la foto usando @team_world e @rizzolilibri e inserendo nella didascalia la storia del tuo tatuaggio aggiungendo gli hastag #INKlibro #Ink .

Il concorso scadrà il 2 Luglio alle ore 14:00

Tra tutti i partecipanti lo Staff sceglierà 5 tatuaggi, di differenti utenti, che riceveranno una copia del libro di Alice Broadway “INK”. La scelta avverrà in base all’idea grafica del tatuaggio e del suo significato.

Chi é Alice Brodway

Sposata, con studi di teologia alle spalle, vive con il marito nel nord-ovest dell’Inghilterra nella contea di Lancshire. Affascinata dal mondo dei tatuaggi ancora però non ha trovato niente che l’abbia spinta a farlo.

Trama del Libro

Sia l’originalità della storia, ma anche le dinamiche relative agli avvenimenti delle nostra e alle nostre scelte (fatte o subite) condizionano il modo in cui veniamo giudicati o ricordati.“INK” ti coinvolgerà soprattutto nel modo in cui le nostre Storie plasmano la nostra Vita. I tatuaggi sono ovviamente centrali nel libro, e a Saintstone ogni decisione scelta o fatto della tua vita viene impressa sulla pelle lasciandoti come un libro aperto agli occhi della gente che potrà cosi giudicarti. I protagonisti del libro infatti hanno tutta la loro storia tatuata sulla pelle, un modo questo per scaricare il peso degli eventi e rendere l’anima più leggera. Eppure qualcosa rimane nascosta.

Puoi acquistarlo anche su Amazon!

 

Tema centrale

La protagonista ci racconta un fatto drammatico della sua vita, la morte del padre. Al defunto viene asportata la pelle e rilegata come un libro e consegnata ai familiari, in questo modo non c’e rischio di venir dimenticati… Questo avviene dopo che il consiglio giudichi la tua vita infatti, se si passa “l’esame” il libro della vita viene consegnato, se invece non si supera il libro viene bruciato facendo di fatto scomparire una vita intera.

E tu hai tatuaggi? Hai voglia di mostrarceli e raccontarci il loro significato e la loro storia?

 

Vinnie Myers e il nipple tattoo 3D

Vinnie Myers e il nipple tattoo 3D photocredits @karenlazarovitz_brca

Ormai come abbiamo detto più di una volta, sembra che il tatuaggio sia divenuto una moda, ma in questo articolo vogliamo analizzare un tipo di tattoo che non ha assolutamente nulla a che fare con la corrente del momento, ovvero il nipple tattoo 3D!

Vinnie Myers e il nipple tattoo 3D – Negli States infatti troviamo un tatuatore del tutto fuori dal comune: Vinnie Myers, una vera rock star del tatuaggio del capezzolo 3D! Ogni anno infatti si recano da lui più di 1600 donne che hanno vinto la battaglia contro il cancro al seno e che ora vogliono ricostruire i loro capezzoli tatuandoli! Ma perché? Qual è la differenza rispetto alla loro ricostruzione chirurgica?

Ricostruzione chirurgica o il tatuaggio 3D

Una volta diagnosticato il cancro al seno, può accadere che in seguito all’operazione per la rimozione della metastasi, si possa perdere il capezzolo e l’areola. Per questo si può optare per due scelte: la ricostruzione chirurgica o il tatuaggio 3D: per quanto riguarda la prima opzione, non sempre produce esiti positivi e a volte si può incorrere nel rigetto o nel formarsi di infezioni; nel secondo caso invece si va ad agire direttamente con l’inchiostro sulla pelle, cercando di ricreare la forma dell’areola e del capezzolo in maniera tridimensionale!

Vinnie Myers e il nipple tattoo 3D

Vinnie Myers deve la sua fama per essere stato tra i primi a mettere in atto tale pratica, in maniera del tutto realistica, riuscendo ad ottenere dei risultati davvero incredibili e fuori dalla portata di molti: è per questo che ogni anno oltre mille donne/uomini si recano nel suo studio! Ma come è nato il tutto? Perché ha fatto questa importante scelta e ha virato dal canonico percorso del tatuatore, intraprendendo qualcosa di molto più profondo e impegnativo?

Galleria Vinnie Myers e il nipple tattoo 3D

Come è iniziato il percorso di Vinnie Myers

Secondo un’intervista fattagli dal team “I’m Taking Charge”, il tatuatore ha affermato che non è stato lui a cercare questa tipologia di tattoo, ma tutto è iniziato per caso quando un medico chirurgo del luogo, gli chiese se poteva eseguire sei tattoo su delle sue pazienti che si erano sottoposte alla mastectomia che avevano perso i capezzoli. Inizialmente Myers non sapeva neppure che chi andava incontro al tumore al seno, poteva perdere il capezzolo e l’areola. Da qui è iniziata l’ascesa verso l’olimpo dei tatuatori!

Esperienze personali

Infatti dopo aver iniziato, si può dire che non abbia avuto un attimo di tempo libero in agenda! Infatti i suoi appuntamenti sono iniziati ad affollarsi sempre di più fino a non riuscire più a gestire il suo calendario e, dopo 8 anni, decidendo di porre fine a questi tattoo: arrivato cinquant’anni infatti, come lui stesso afferma, stava cercando di semplificarsi il più possibile il lavoro e la routine giornaliera e non il contrario! La svolta avvenne nel 2010, quando alla sorella gli fu diagnosticato il tumore al seno. Fu in quel momento che Myers decise di riprendere la strada che aveva abbandonato, rendendosi conto che era il percorso che era stato scelto per lui. Ad oggi infatti è arrivato a tatuare 8000 donne e ha dovuto ampliare lo studio nonché assumere nuovo personale, tra cui anche la figlia che, per ora, sta facendo l’apprendista! Tra gli uomini di Myers ricordiamo Trent Wyczawski, il suo braccio destro, che ha intrapreso il percorso del Nipple tattoo 3D più di sei anni fa e i cui lavori sono altrettanto apprezzati! Di seguito vi lasciamo la gallery con alcuni dei suoi lavori:

Come è cambiata la vita di Myers oggi

Tutto questo però ha influito, come afferma lo stesso tatuatore, sulla vena creativa che lo aveva guidato fino all’inizio di questo percorso, tarpandogli, tra virgolette, un po’ le ali artistiche, poiché limitato ad una sola tipologia di tattoo e quindi di disegno. Questo lo ha portato a cambiare sia la sua immagine e il suo vestiario, nonché anche lo stile dello studio, ed anche la sua routine giornaliera! Tutto ciò comunque non lo ha demoralizzato minimamente, anzi, gli ha permesso di vedere la vita in un’ottica diversa, rendendosi conto di come in realtà ci siano cose molto più gravi rispetto quelle che fino ad allora lo aveva messo in crisi più di una volta.

La testimonianza di gioia dei suoi clienti

Ogni giorno ascolta decine di storie commoventi, in cui le sue clienti sono andate incontro ed è felice poiché il suo lavoro è la parte migliore di tutto il percorso che hanno dovuto affrontare: infatti dopo la diagnosi, la cura e l’operazione, il suo compito è l’ultimo passaggio che devono affrontare e naturalmente il più soddisfacente e felice, dopo la sconfitta del cancro naturalmente!

Voi avete avuto un’esperienza simile sul territorio nazionale? Fatecelo sapere nell’area commenti qui sotto! Saremo lieti di pubblicare le vostre testimonianze 😉

Tatuaggio Il Trono di Spade: il nuovo tattoo di Sophie Turner

Tatuaggio il trono di spade

Ormai la saga televisiva, che affonda le sue radici nei romanzi di George R. R. Martin, ha conquistato il cuore di milioni di spettatori in tutto il mondo! Siamo giunti però purtroppo al suo tramonto, che avverrà nel 2019 con l’ottava stagione, ma sembra che rivelazioni inedite siano già state spoilerate!

Infatti la serie ha subito diversi duri colpi, a partire dalla pubblicazione di diverse puntate dell’ultima stagione, la settimana, a seguito di un attacco hacker, prima della messa in onda della HBO! In seguito sono stati pubblicati anche i possibili script dell’ottava stagione mettendo davvero in crisi l’emittente televisiva americana, che è arrivata ad eliminarli poco dopo le riprese delle singole puntate! Ma i colpi di scena non sono finiti qui!

Le gaffe dell’attrice

La bella Sophie Turner, che nella saga interpreta Sansa Stark, potrebbe essere caduta in un altra delle sue gaffe! Infatti dopo aver pubblicato un twit in cui aveva parlato dell’ultimo giorno delle ripreso, nonché aver rivelato come tutti gli attori del cast, durante la lettura del copione dell’ultima puntata della stagione fossero scoppiati in lacrime, oggi potrebbe averne commessa un altra delle sue!

Il nuovo tattoo in tema Game of Thrones

Ma non possiamo essere troppo duri con lei, in fondo sta per organizzare le nozze con il suo fidanzato Joe Jonas, quindi qualche sbadataggine possiamo concedergliela! Perché non svagarsi un po, dunque, con i futuro marito a Sidney, in cui il giovane sta girando le riprese del programma “The Voice”, e farsi un bel tatuaggio! Non c’è nulla di male infatti, a meno che questo non possieda un a velata allusione al possibile finale della serie…

Tatuaggio il trono di spade: spoiler?

tatuaggi Joe Jonas
tatuaggi Joe Jonas by @laurenwinzer

Infatti mentre il suo fidanzato si è tatuato tre personaggi del tutto in contrasto con loro e il cui legame probabilmente è destinato a rimanere nell’ombra per noi poveri mortali, quali Spongebob, Super Mario e Freddie Mercury, la giovane attrice ha deciso di tatuarsi un metalupo, simbolo della sua casata familiare, con sotto la scritta che già in passato sia il padre che il suo stesso personaggio avevano affermato: “The pack survives”, ovvero il branco sopravvive;

 

Tatuaggio il trono di spade
Tatuaggio il trono di spade by @laurenwinzer

infatti la frase intera ben nota a tutti i fan e da cui è stata ripresa è: “When the snows fall and the white winds blow, the lone wolf dies but the pack survives”, ovvero “quando la neve cade e i venti bianchi soffiano il lupo solitario muore, il branco sopravvive”. Possibile che quindi si stia alludendo al fatto che forse sarà proprio il suo personaggio a resistere fino alla fine della stagione portano avanti il nome della famiglia?

Tattoo di coppia con la co-star Maisie Williams

tatuaggio il trono di spade by @gotinsider
tatuaggio il trono di spade by @gotinsider

Infatti non è la prima volta che si fa tatuare un ricordo legato alla serie che l’ha resa tanto celebre: in passato , insieme alla sua co-star che nel film interpreta la sorella Arya ( con cui possiede un forte feeling anche al di fuori delle cineprese ), la giovane Maisie Williams, si sono tatuate la data in cui entrambe avevano saputo che erano state scelte come membri del cast ( 07-08-09 )! La stessa Maisie Williams, parlando appunto del “tatuaggio di coppia“, aveva affermato che si sarebbero entrambe volute tatuare il simbolo lupo ma, non sapendo se  entrambe sarebbe sopravvissute fino alla fine delle riprese, avevano deciso di optare per per un altro tattoo! Beh quindi qui stiamo palesemente alludendo al fatto che forse visto che ora la Turner se lo sia tatuato vuol dire che lei riuscirà ad arrivare fino alla fine?

Chi ha pubblicato il tattoo?

Ancora è tutto da vedere ma di certo i fan se la stanno vedendo brutta con tute queste indiscrezioni! L’unica freccia a favore dell’attrice che possiamo lanciare è che almeno non è stata lei a pubblicare la foto del tatuaggio sui social, ma l’artista che lo ha eseguito, Lauren Winzer, proprietaria dello studio australiano  Lauren Winzer’s Junter and Fox Tattoo!

Di seguito vi lasciamo una carrellata di tattoo ispirati alla serie TV, sperando che vi piaccia 😉

Lentiggini tatuate: la moda del momento

Meghan Markle Sparkle lentiggini

Potrebbe sembrare una coincidenza ma, in contemporanea al matrimonio regale del principe Harry con l’attrice americana Meghan Markle, è scoppiata la nuova mania delle lentiggini! Tatuate o disegnate, sembra che ormai sia un fenomeno in continua ascesa; possibile che in molti si siano fatti ispirare dalle bellissime efelidi che la neo-duchessa mostra sempre con disinvoltura e fierezza?

Lentiggini tatuate – In questi ultimi anni stiamo assistendo ad una continua nascita di mode molto “originali” ma che alla fine hanno avuto il tempo che trovano! Infatti vista la facilità con cui venivano rimpiazzate, ne sono uscite sempre di nuove, ma quella di oggi risulta davvero fuori dal comune: le lentiggini disegnate o tatuate! Tra le diverse star che le mostrano con disinvoltura, ritroviamo l’attrice Meghan Markle che già prima del suo matrimonio Reale, non le aveva mai nascoste: la sua ex make-up artist, Lydia Sellers, afferma come diverse volte fosse stata ammonita dalla neo-duchessa, a non coprire le lentiggini con un trucco eccessivo.

Perché le lentiggini tatuate sono divenute una moda irrinunciabile?

Se infatti negli anni scorsi coloro che le possedevano avevano sempre cercato di nasconderle con lozioni e make-up per sfuggire a possibili derisioni, oggi no! Anzi sembrano essere state riscoperte come uno dei punti forza del viso! Infatti diversi truccatori, tra cui Michele Magnani senior make-up artist per Mac cosmetics, affermano come riescano a ringiovanire un viso: questo grazie alla naturale malizia ed impudenza giovanile che vi conferiscono! Una delle prime a farsi catturare e sfruttare l’onda del momento è stata una tatuatrice di Atlanta, Gabrielle Rainbow: inizialmente ha provato la tecnica delle “lentiggini tattoo” su sé stessa e poi ha deciso di offrirlo come servizio. La giovane afferma infatti che dopo un paio di mesi dal trattamento, l’effetto risulta notevolmente naturale e basta una seduta di solo un’ora!

Efelidi Foto

Tecnica per l’esecuzione delle lentiggini tatuate: freckles tattooing

Per quanto riguarda la tecnica con cui vengono tatuate, è molto simile al trucco semipermanente delle sopracciglia, microblading: vengono iniettati dei pigmenti molto fini, in questo caso si tratta di più di 15 nuance, all’interno dell’epidermide tramite l’utilizzo di piccoli aghi. Subito dopo la loro esecuzione, risultano in rilievo e di un colore artificiale! Infatti ci vorranno almeno uno/due mesi prima di ottenere un risultato naturale! Ma c’è una differenza rispetto il trucco semi-permanente delle sopracciglia in cui si vanno a saturare determinate zone in cui il pelo è meno folto: infatti questa tecnica, chiamata freckling, va ad agire direttamente sulla pelle nuda, ricreando ex-novo le efelidi la cui esistenza non era stata prevista da madre natura! Nel caso in cui invece già si posseggano alcune lentiggini ma si vuole intensificarne l’effetto, ci si può sempre recare in studi specializzati: in questo caso il risultato sarà un “rinfoltimento” delle stesse!

Lentiggini come averle: dove rivolgersi per la seduta

Per sottoporsi ad una seduta è possibile recarsi presso studi di trucco specializzati in trucco semipermanente, oppure diversi studi di tatuatori lo offrono come servizio! Inoltre è molto importante la cura da seguire successivamente la loro esecuzione: infatti come per i tatuaggi veri e propri, bisogna stare attenti a proteggerli dagli agenti aggressivi quali raggi UV, smog etc.

Tips & Tricks lentiggini finte

Attenzione alla scelta del colore e alla grandezza che si vorrà ottenere sul viso: infatti ne esistono di diverse gradazioni e grandezze e posizionate in luoghi diversi del viso o direttamente su tutta la sua estensione. Il tutto dipende molto dai colori del viso! Per questo vi consigliamo prima di fare delle prove con delle matite per vedere effettivamente dove volete andare ad agire e con quale colorazione!

Lentiggini disegnate: freck yourself

Per chi invece non vuole sottoporsi a un trattamento invasivo, o prima di recarsi alla seduta vuole vedere il possibile risultato ottenibile? Tranquille, è possibile ricorrere a vari stratagemmi per la riproduzione delle lentiggini! Infatti esistono vari tutorial che insegnano come realizzare un insieme di efelidi: il tutto attraverso l’uso di matite per occhi e sopracciglia, dalla punta semi-rigida e di vari toni che andranno dal marrone al rosso! In America, dove questo fenomeno sta spopolando, è stata formulata direttamente una matita, la Freckle Pencil, adatta esclusivamente alla loro realizzazione: grazie alla su formula particolarmente pigmentata, riesce a rendere un effetto finale più naturale rispetto l’uso delle classiche matite occhi e sopracciglia!

Patch per finte efelidi

Un originale iniziativa è stata messa in atto da una giovane americana, Remi Brixton, che ha inserito un suo progetto nella piattaforma  Kickstarter  Crownfounding: ha infatti ideato dei patch in grado di realizzare un effetto molto naturale e la cui applicazione risulta estremamente facile ed immediata! Inoltre la durata arriva fino a due giorno e un loro utilizzo giornaliero, crea un effetto naturale in grado di durare fino a 4/6 settimane!

Se qualcuno di voi ha provato questa nuova tecnica sia come esecutore che come cliente, fateci sapere la vostra esperienza! Ne vale la pena? 😉

Sguardo intenso senza mascara con Extension Ciglia

extension ciglia by @marziacarta

Extension Ciglia: cos’è!?

Immaginate di non dover più ricorrere al trucco per avere uno sguardo da cerbiatta, di abbandonare definitivamente il mascara e di non rischiare mai più di andare in giro con gli occhi sbavati di nero, effetto panda. Sembra impossibile? Tutt’altro! Scopriamo di più…

Lanciate come trend di stagione già da qualche anno dalle celebrità, le extension ciglia regalano uno sguardo intenso, definito e sensuale a qualsiasi tipologia di occhio ( allo stesso modo dell’effetto del Microblading che però agisce sulle sopracciglia! ). L’allungamento delle ciglia, infatti, permette di personalizzare lunghezza, curvatura ed intensità, scegliendo così l’effetto desiderato.

Cenni storici sull’infoltimento ciglia

Non si conosce una data certa a cui attribuire la nascita dei primi tentativi dell’allungamento ciglia, ma possiamo vedere come nel passato, soprattutto all’intero del jet-set, fosse una pratica conosciuta e sperimentata: infatti già nel 1913, il regista Griffith fece applicare delle ciglia finte all’attrice protagonista durante le riprese del suo film. Successivamente questa applicazione ciglia finte, fu ripresa anche da altri artisti appartenenti al settore trucco: ricordiamo il polacco Maksymilian Fedorowicz che nel 1927 realizzò delle ciglia finte per la protagonista di Chicago, con solo un filo. Successivamente intorno gli anni ‘50 divenne una pratica comune e molto di moda tra tutte le donne dell’epoca. Si può inifne far risalire al 2003 il primo tentativo di applicazione extencion ciglia, in pelo naturale, che furono indossate per la prima volta da Madonna.

Tecnica di esecuzione

È possibile infatti ricorrere a due tecniche: allungamento e infoltimento. La prima tecnica, conosciuta con il nome di one to one, viene eseguita applicando un’unica extension ogni singola ciglia tramite un’apposita colla. Il trattamento viene effettuato solamente sull’arcata cigliare superiore. Dopo aver separato le due arcate cigliari, si procede con l’applicazione delle extension attraverso l’aiuto di una pinzetta. Dopo circa un’ora e mezza, avremo ciglia lunghe, più folte e perfettamente definite. Inoltre, non è necessario applicare il mascara ma è sufficiente pettinarle con uno spazzolino pulito.

La tecnica dell’infoltimento viene eseguita tramite lo stesso procedimento dell’allungamento. A differenza di quest’ultimo, ad ogni ciglia naturale viene applicato dei piccoli ciuffi di ciglia donando un effetto voluminoso. A seconda del numero di ciglia applicate (solitamente da 3 a 5), è possibile scegliere il volume desiderato.

Le extension ciglia, oltre a intervenire su lunghezza e volume, danno la possibilità di mimetizzare anche piccoli difetti, quali occhi troppo piccoli, infossati oppure palpebre cadenti. Così come accade per i capelli, anche le ciglia cadono dopo un determinato tempo, rigenerandosi costantemente.

Galleria con alcuni esempi di infoltimento ciglia

Extension ciglia quanto durano

La durata delle extension è uguale a quella del ciclo di vita delle ciglia naturali. La loro durata è quindi di circa un mese, dopo di che è consigliabile eseguire un ritocco per vederle di nuovo belle ed ordinate. Comode e pratiche, soprattutto in estate, le extension ciglia ci permettono di sfoggiare uno sguardo impeccabile anche quando truccarsi con il caldo diventa difficile e sgradevole.

Extension ciglia prodotti e materiali

Esistono principalmente due tipologie di ciglia finte:

  • naturali
  • sintetiche

Le prime vengono ricavate da peli animali, principalmente visone, o dai capelli, mentre le seconde vengono realizzate grazie a componenti plastici; quest’ultime hanno il pregio di risultare molto meno costose.

Extension ciglia prezzo

Di seguito vi lasciamo una tabella con i prezzi di quest’anno inerenti l’allungamento ciglia!

Extension Ciglia costo  Prezzo trattamento  Prezzo ritocco
 Allungamento ciglia classico
  • Ultra volume: €60,00 – €65,00
  • Effetto naturale: €50,00
  • Da €20,00 – €25,00
  • Da €30,00
 Allungamento ciglia One to One  Da €250,00 Da €50,00
 Allungamento ciglia applicazione   rapida  Da €300,00 – €700,00 ( per   occhio ) Da €70,00 – €80,00
 Allungamento ciglia 3D – 6D  Da €15,00 – €20,00
 Rimozione ciglia  Da €15,00

 

Extension ciglia controindicazioni

Con l’applicazione delle extension alle ciglia, non si incorre in nessun tipo di controindicazione: basta seguire determinate accortezze nei giorni immediatamente successivi alla loro realizzazione! Tuttavia è sconsigliabili per chi possiede ciglia fragili e deboli e l’unico effetto collaterale in cui si potrebbe incappare riguarda la colla utilizzata: infatti può provocare arrossamento e bruciore su alcune tipologie di epidermide più sensibili; per questo è consigliabile fare una prova antecedente alla seduta per verificarne gli eventuali effetti!

Di seguito vi lasciamo un video in cui potrete vedere in cosa consiste nella pratica, una seduta!

Filippo Magnini nuovo tatuaggio per Giorgia Palmas!

Filippo Magnini nuovo tatuaggio

Filippo Magnini sembra aver ritrovato la serenità dopo la rottura con la sua compagna storica, Federica Pellegrini, e lo ha voluto celebrare con un nuovo tatuaggio: un bellissimo leonessa e leone tattoo!

Un passato Burrascoso

Infatti l’ex campione di nuoto ha deciso di dedicare il suo “brand new tattoo” alla sua nuova fiamma: Giorgia Palmas! Entrambi personaggi pubblici molto amati: il primo nuotatore Olimpico che ci ha fatto sognare tanto con le sue gare quanto con la sua relazione storica nata nella sua amata acqua, Federica Pellegrini; la seconda ha iniziato il suo percorso come velina di Striscia la notizia e da lì ha proseguito con una variegata carriera televisiva. Sono finalmente usciti allo scoperto, dopo settimane di gossip ed effusioni celate! Recentemente hanno entrambi terminato due relazioni importanti: Magnini con Federica Pellegrini, ex compagna ed ex collega; Palmas invece con Brumotti, campione di bike trial e inviato di Striscia la Notizia, con cui si vociferava di un possibile matrimonio.

Leone Leonessa tattoo

Il soggetto prescelto dall’atleta è molto significativo e di grande impatto: un leone e una leonessa, un affascinante tattoo realistico black and gray! Il significato dietro questo tatuaggio, come ha affermato lo stesso Magnini sotto la foto pubblicata su Instagram, è che “ogni leone ha bisogno della sua leonessa”! Insomma un vero romanticone!

 

Filippo Magnini e Tiziano Verna
Filippo Magnini e Tiziano Verna

“Ogni leone ha bisogno della sua leonessa”

Dalla foto pubblicata sul Social Network, si può vedere come il tatuaggio sia molto elegante, fine, con linee pulite e sfumature ben definite; un ottimo esempio, ad opera di Tiziano Verna, tatuatore della capitale, di uno degli stili che sta andando di più nel mondo dei tattoo: il tatuaggio Realistico Black and Gray! Nella foto si possono vedere i due felini ammirare l’orizzonte… allegoria forse di quello che Magnini auspica per la sua nuova relazione?

I tatuaggi di Magnini

Ma il campione Olimpico non è la prima volta che si addentra nel mondo dei tatuaggi: infatti ne possiede già tre! Uno rappresenta un tribale con un cuore, posiszionato sul polso, fatto con una sua ex fidanzata; poi una corona sul braccio che si tatuò in onore dell’oro ottenuto a Montreal nel 2005; e infine un tatuaggio sul fianco che lui stesso ha definito goliardico e che rappresenta un piccolo Calimero, che si fece in compagnia della sua ex compagna Pellegrini ( la stessa atleta in quell’occasione si tatuò un teschio Chicano ).

Piccola parentesi su Federica Pellegrini Tattoo

Rimanendo in tema “tattoo per amore“, anche la campionessa olimpica, in passato, come dedica al suo compagno di allora, il nuotatore Marin, si fece tatuare una scritta ( che successivamente alla rottura si fece togliere ): sulla caviglia infatti si era fatta imprimere la parola “Balu”.

Tornando a noi quindi, nonostante la relazione tra Magnini e la Palmas sia nata da poco, i due sembrano sereni e felici ma preferiscono non correre troppo, mantenendo comunque uno spirito sognante e fiducioso nei confronti della loro relazione!

Stay tuned per rimanere aggiornato sui prossimi possibili tattoo dei due VIP!

Emotional Tattoos Tour: la Premiata Forneria Marconi

Emotional Tattoos Tour PFM membri

Emotional Tattoos Tour e il nuovo PFM Album

Il 2018 si prospetta un anno molto impegnato per il gruppo rock della Premiata Forneria Marconi! Infatti dopo il grande successo ottenuto dalle prime tappe del tour in Italia e Giappone, questo aprile è iniziato un nuovo viaggio per la band che stavolta si è spinto oltre oceano!

Infatti la prima tappa si è svolta a San Paolo, Brasile il 19-04. In questo straordinario viaggio musicale, oltre alle canzoni storiche che appartengono al repertorio della Band internazionale, saranno presentati alcuni singoli del loro nuovo Album uscito verso la fine del 2017!

Rock band tour

Le tappe fissate sono le seguenti:

  • 19 aprile 2018 in Brasile a San Paolo ( Espaco das Amaericas );
  • 21 aprile a Rio de Janeiro ( Vivo Rio );
  • 22 aprile a Belo Horizonte ( Cine Brasil );
  • 25 aprile in Cile a Concepcion ( Teatro de la Universidad de Concepcion );
  • 26 aprile  Santiago del Chile ( Teatro Oriente );
  • 28 aprile in Argentina a Buenos Aires ( Teatro Ópera Orbis Seguros );
  • 30 aprile in Perù a Lima ( Teatro Municipal );
  • 3 maggio in Messico a Città del Messico ( BlackBerry Hall );
  • 6 maggio negli USA a Gettysburg – ( Majestic Theater );
  • 7 maggio a New York City ( Highlineballroom );
  • 8 maggio a Chicago ( Reggies Rock Club );
  • il 12 maggio in Italia a Legnano ( Teatro Galleria );
  • 17 maggio a Londra ( 02 Academy Islington );
  • 18 maggio a Southampton – UK ( The 1865 );
  • 21 maggio a Pescara ( Teatro Massimo ).

Le date sono comunque in aggiornamento! Per avere informazioni sui biglietti, è possibile acquistarli sul loro sito ufficiale http://www.pfmworld.com/.

La band

La rock band nasce nel 1971 e con il suo disco d’esordio ( Storia di un minuto ), nel 1972 scala le classifiche ottenendo la prima posizione tra gli LP; già un anno dopo viene premiata dalla rivista Billboard che la inserisce all’interno della sua classifica americana grazie all’album “Photos of Ghosts”; per cui vinse anche il disco d’oro in Giappone. Il carattere eclettico, onirico e fatto d’improvvisazioni e intuizioni geniali della band, non può essere costretto quindi all’interno di determinate etichette o confini territoriali: infatti grazie alla loro sperimentazione tra musica rock, classica e progressive ( basti pensare alla collaborazione passata con De André ), confluiscono in unica entità musicale affascinante e il loro successo sconfina la frontiera Italiana: infatti recentemente è stata premiata con il suo inserimento al 50° posto tra i 100 gruppi rock più famosi e influenti del mondo!

L’album

A distanza di 14 anni dall’ultimo album pubblicato dalla PFM, verso la fine del 2017 è uscito l’”Emotional Tattoos”: un disco in doppia versione linguistica, italiano e inglese, di cui alcuni singoli saranno presentati durante la tournee! Il gruppo si distingue nella scena discografica italiana, anche attraverso la scelta delle diverse edizioni del disco: Nero 2LP+2CD ( Vinile versione inglese e doppio cd italiano e inglese ), edizione limitata ( solo per l’Italia ); Trasparente arancione 2LP+CD ( vinile e cd versione italiana ); edizione speciale 2CD Digipak ( cd versione italiana e inglese / International version ); 2CD Jewelcase ( cd in versione italiana e inglese / US version ); CD Jewelcase ( cd in versione italiana / disponibile solo in Italia ); Digital album ( cd in versione italiana e inglese ).

Emotional Tattoos album PFM
Emotional Tattoos album PFM

La copertina del cd riporta una navicella guidata dai due fondatori della band e il messaggio che vogliono tramettere è quello di esplorare paesaggi e visioni diverse, sempre nuove, allegoria quindi della continua sperimentazione del gruppo: «Sulla copertina si vede una fantastica nave spaziale guidata da Franz e Patrick ( fondatori della band ), una nave che ci porta in luoghi mai esplorati prima, accompagnando il pubblico nel nuovo mondo PFM, dove la musica non ha solo un’identità ma è in continua evoluzione. “Emotional Tattoos” è un album che lascerà emozioni sulla pelle». Il titolo quindi vuole alludere al connubio tra tatuaggio e musica: gli stessi membri della band affermano che lo scopo dell’album è quello di trasmettere emozioni indelebili, tatuaggi emotivi tramite la musica.

Di seguito vi lasciamo un estratto del loro album più premiato! Enjoy 😉

BMW R nineT Tattoo: i motori incontrano il tatuaggio

Bmw R NineT tattoo

Moto e Tattoo: un connubio perfetto!

La BMW R nineT Tattoo nasce dalla collaborazione di BMW Motorrad Roma con il maestro tatuatore Marco Manzo! Con la sua livrea unica e tatuata dall’artista, è protagonista di uno degli eventi più importanti del mondo dei tatuaggi artistici, di cui la Madrina d’eccezione è Asia Argento.

Tattoo Forever

La mostra Tattoo forever è stato un evento tenuto nel 2016, in cui il tatuaggio è stato al centro dell’attenzione per quasi due mesi! Ha avuto quindi una risonanza internazionale ed ha preso luogo presso il MACRO, La Paladena, il centro di produzione culturale di Roma. Per questo particolare evento la casa automobilistica BMW, in onore dei 90 anni di BMW Motorrad, ha esposto la moto celebrativa BMW R nineT Tattoo! Un veicolo unico nel suo genere nato dalla collaborazione con il famoso maestro tatuatore Marco Manzo, che ne ha decorata la livrea con la sua arte: l’artista è stato vincitore di più di 50 premi italiani e internazionali e protagonista della mostra. Come madrina d’eccezione per presentare al pubblico questo progetto, è stata presente Asia Argento, anch’essa tatuata dal grande maestro tatuatore.

Sponsor BMW Roma

Lo sponsor di questo evento di risonanza internazionale e che si è dimostrato essere la più grande mostra mai realizzata del tatuaggio, è stata la BMW Roma, filiale romana della BMW Group. L’evento ha avuto come tema principale il tatuaggio inteso come unica ed originale espressione artistica e la casa automobilistica ha sottolineato la sua partecipazione con l’esposizione della sua personale opera d’arte: la BMW R nineT Tattoo realizzata in collaborazione con Marco Manzo.

Caratteristiche della moto

La moto è risultata quindi essere una vera e propria opera d’arte, elegante e raffinata, in cui le straordinarie specifiche della sua linea e delle sue prestazioni si sono fuse con una livrea ricca di tattoo simbolici e dettagli preziosi: infatti forcelle, cerchioni, mascherine, copri punterie e i pannelli laterali del serbatoio sono state decorate in foglia d’oro.

Decorazioni ad opera di Marco Manzo: tattoo e moto

Oltre ai dettagli rifiniti con una colorazione dark opaca, grazie ad una speciale pellicola spray rimovibile della Graphic S.r.l., la BMW R nineT Tattoo viene percorsa in tutta la sua silhouette da un unico tatuaggio realizzato dal Artista Marco Manzo; il tattoo che percorre la moto è straordinario e grazie ad una minuziosa tecnica manuale di lavorazione a rilievo realizzata da minuscole gocce color oro dall’artista, risulta nel complesso uno stile ipnotico ed etnico.

Tricopigmentazione correttiva: scopri cos’è

Tricopigmentazione correttiva

Tricopigmentazione correttiva: Cosa corregge?

Vediamo insieme, nella sezione tatuaggi correttivi, quanto dura una seduta e il suo effetto e per cosa viene utilizzata questa affascinante tecnica così vicina al mondo dei tattoo!

Tre diversi tipi di tricopigmentazione correttiva

La tricopigmentazione correttiva temporanea fornisce la possibilità di andare ad agire principalmente su tre tipi di correzione, la cui scelta è definita dalla necessità personale dell’individuo:

  • Copertura delle cicatrici;
  • Tricopigmentazione effetto densità;
  • Tricopigmentazione effetto rasato.

Copertura delle cicatrici

Per quanto riguarda questa tecnica, permette al soggetto di andare ad agire in zone in cui è presente una cicatrice, che può essere causata da incidenti o interventi chirurgici. Nel caso in cui quindi la loro presenza sia circoscritta sul cuoio capelluto e si voglia agire su di essa, dal momento che sulle superfici cicatrizzate non è possibile la crescita di follicoli capillari, si può agire tramite la tricopigmentazione. Il risultato assicura ottimi esiti e prima di procedere si effettua un test di controllo su una piccola porzione della zona interessata per verificare la stabilità del pigmento.

Tricopigmentazione correttiva effetto densità

Nel caso in cui in presenza di capelli lunghi o medi si scorgano porzioni di cuoio capelluto più rade, dovute a capelli fini o ad una caduta degli stessi, si può ricorrere alla trigopigmentazione effetto densità. Questa tecnica è efficace sia per gli uomini che per le donne e va ad infoltire quelle zone più rade tra i capelli, diminuendo la presenza di porzioni “vuote”.

Tricopigmentazione effetto rasato

È molto facile trovare uomini che ricorrano a questo particolare uso della tricopigmentazione. Infatti spesso per comodità, moda o semplicemente per “mascherare” la calvizie o la precoce perdita di capelli, ricorrono alla rasatura dei capelli. In questo caso questa tecnica viene utilizzata per riprodurre il capello rasato, fornendo un risultato straordinario, quasi indistinguibile dal resto dei capelli.

Quanto dura l’effetto?

L’esito che si ottiene dalla tricopigmentazione, non è però permanete, come si potrebbe pensare per via della sua somiglianza con il tatuaggio capelli. Infatti bisogna ricorrere ad altre sedute, la cui distanza l’una dall’altra risulta essere soggettiva da paziente a paziente.  Infatti esiste sia la tricopigmentazione semi-permanente, la cui durata varia dai 24 ai 32 mesi, e la tricopigmentazione permanente, la cui stabilità del pigmento arriva fino a 10 anni!

Sedute di mantenimento

Di conseguenza per il mantenimento, sarà necessario eseguire delle sedute per conservarne l’effetto. A seconda del trattamento a cui si ricorre, bisognerà ripetere l’operazione da una a 4 volte l’anno.

Tricopigmentazione costo

Per quanto riguarda la tricopigmentazione costi, il prezzo varia a seconda dello studio in cui ci si rivolge ( infatti ogni centro specialistico usa materiali e tecniche diverse ), e dalla vastità e dalle specifiche della zona che si vuole andare a trattare. In grandi linee il prezzo iniziale si aggira intorno ai 1000 euro!

Tricopigmentazione capelli: tutto quello che devi sapere

Tricopigmentazione Capelli

Tricopigmentazione capelli lunghi: il tatuaggio correttivo per mascherare la calvizie e molto altro

La tricopigmentazione è una tecnica innovativa volta a riprodurre la presenza realistica di follicoli capillari, laddove si riscontrino problemi di alopecia, calvizie o diradamento!

Tricopigmentazione capelli: cos’è

La tricopigmentazione capelli è basata su una tecnologia in grado di riprodurre realisticamente la presenza di capelli in casi di calvizie o alopecia, depositando sulla zona della cute interessata, dei pigmenti. Questa tecnica è rivolta a tutti coloro che vogliono agire sulle zone “vuote” del cuoio capelluto, senza ricorrere all’uso di protesi, trapianti o cure farmacologiche. Inoltre oltre ad essere uno strumento del tutto innovativo, non porta a nessuna contrindicazione nel caso in cui si voglia intraprendere le soluzioni appena elencate.

Strumenti

Per effettuare la seduta di tricopigmentazione, vengono utilizzati come strumenti i dermografi, specifici apparecchi che con l’utilizzo di aghi di precisione, creano dei piccoli fori sottocute e iniettano il pigmento bioriassorbibile.

Tricopigmentazione capelli è dolorosa?

La seduta di tricopigmentazione capelli generalmente non è dolorosa! Ma nel caso specifico in cui il paziente avverta fastidio o dolore, si può effettuare un’anestesia locale sulla zona interessata, in modo tale da eliminarne la sensibilità.

Cura post Trigmentazione

Dopo la seduta, il cuoio capelluto può risultare arrossato, quindi viene consigliato di utilizzare uno shampoo specifico per evitare irritazioni ed eventuali sviluppi batterici. Inoltre bisognerà applicarvi una crema antinfiammatoria. Trascorsa una settimana si potrà tornare alla normale detersione dei capelli.

Quante sedute bisogna effettuare?

Già dalla prima seduta, si può notare un importante miglioramento della zona trattata! Essendo un trattamento temporaneo tuttavia, sono necessarie almeno tre sedute per ottenere il risultato sperato.

Fasi della seduta

Il trattamento avviene nelle seguenti fasi:

  •  Durante la prima seduta viene valutato lo stato di salute della cute e le zone su cui si andrà ad agire;
  •  La seduta può durare da una a tre ore e durante tutto il trattamento, il paziente sarà disteso su un lettino;
  •  Le sedute da effettuare generalmente sono circoscritte a tre
  • Dopo la seduta il paziente potrà riscontrare un leggero rossore nella zona trattata ma potrà svolgere tutte le attività che desidera.

Differenze tra tricopigmentazione temporanea e tatuaggio capelli

Molto spesso questi due tipi di tecniche vengono confuse erroneamente tra loro! Infatti la tricopigmentazione temporanea, a differenza del tatuaggio capelli, utilizza dei pigmenti bioriassobibili, ovvero che vengono eliminati naturalmente grazie alla rigenerazione della cutanea che avviene in due anni ( anche se risulta sempre un fattore soggettivo ). Inoltre le polveri utilizzate sono analizzate al laboratorio e rese totalmente anallergiche. Infine con l’avanzare dell’età, bisogna tenere presente che la struttura dei capelli si modifica e nel caso di un tatuaggio, bisognerà rimuoverlo con il laser.

Perché fare la tricopigmentazione temporanea

Come abbiamo precedentemente detto, ricorrere a questa tecnica risulta risolutrice per quanto riguarda problemi di alopecia o calvizie, ma non solo! Infatti questi fattori possono influire, oltre che sull’aspetto fisico, anche sul piano emotivo: possono causare imbarazzo o disagio nel rapportarsi con gli latri o nello svolgere attività all’aria aperta. Per questo in determinate situazione la tricopigmentazione risulta molto importante per i pazienti, soprattutto per chi vuole ottenere risultati in breve tempo! È comunque importante rivolgersi a uno studio specializzato e professionale per avere tutte le informazioni e arrivare e degli ottimi risultati! Per saperne di più leggi l’articolo” Tricopigmentazione correttiva”.