Piercing al Labbro

0
3568
piercing al labbro
Piercing by @millionairepiercing

Piercing al labbro: quello che devi sapere – Il piercing al labbro è diventato molto popolare e diffuso soprattutto durante quest’ultima decade! Scopriamone qualcosa in più insieme!

Inizialmente sembrava essere principalmente di appannaggio delle donne mentre ultimamente e stato riscoperto anche dal sesso maschile: risulta infatti essere un piercing molto sensuale e malizioso, ma prima di sceglierlo e bene saperne qualcosina al riguardo!

Alcune informazioni

Le labbra nel viso di una persona sono solitamente una parte molto importante per la nostra bellezza, basti pensare a quanta attenzione dedicano le donne per la loro cura e bellezza attraverso rossetti e lucidalabbra, quindi anche l’applicazione di un gioiello attraverso un piercing è sicuramente un attributo di bellezza per ciascuno di noi, qualcosa che rende il nostro viso unico e particolare per gli altri e soprattutto per noi stessi.

Le tipologie di Piercing al Labbro e vari gioelli

Sono diversi i punti in cui può essere praticato il piercing al labbro e il suo posizionamento è guidato essenzialmente da scelte e gusti personali. Ma scopriamone insieme alcuni tra i più conosciuti e i gioielli più utilizzati!

Gioiello

Labret

Con questo termine si indica uno dei gioielli più conosciuti ed utilizzati per la realizzazione di un piercing al labbro! Esso è composto da una barra dritta alla cui estremità si trova un piatto di metallo che solitamente si trova nascosta all’interno del labbro. All’estremità opposta invece, la barra finisce con una filettatura alla quale viene avvitata una perlina forata che solitamente viene lasciata all’esterno delle labbra. Questo gioiello può essere di vari colori e forme e può possedere diversi utilizzi; la sua scelta quindi è guidata dalle esigenze personali o puramente estetiche dell’individuo stesso! Di seguito vi lasciamo le tre tipologie principali di labret che potrete trovare in circolazione:

  • press-fit – la barra termina con una punta che viene spinta all’interno di un altra barra;
  • filettatura esterna – in questo caso la barra termina con un a filettatura che viene avvitata ad una pallina attraverso un foro che si trova sulla superficie di quest’ultima;
  • filettatura interna – in questo caso la perlina è dotata di un piolo che viene avvitato alla barra dritta nella parte dotata di filettatura.

Tipi di piercing

Central Labret

Al centro del labbro inferiore, possiamo trovare il cosiddetto Central labret, in genere costituito da una piccola barra ad una uscita che termina con una pallina. È un tipo di piercing piuttosto popolare e abbastanza semplice da realizzare, che non presenta particolari problemi, a patto che, come sempre, venga realizzato da mani esperte e nella massima igiene.

Labret verticale

Molto in voga invece sta divenendo anche il Labret verticale, che consiste in un piercing in cui la seconda estremità non rimane all’interno della bocca, ma fuoriesce dalla parte superiore del labbro inferiore. Per realizzarlo in genere viene utilizzata una barbell curva, ovvero una staffa che sia in grado di accompagnare la notevole curvatura necessaria per questo piercing.

Morsi

Stanno riscoprendo una nuova età d’oro anche i cosiddetti morsi, costituiti da due fori paralleli, siano essi verticali o orizzontali, da cui poi prendono i vari nomi, anche a seconda della posizione dove vengono eseguiti! Ne esistono quindi varie tipologie e per questo di seguito vi lasciamo qualche immagine di esempio. Successivamente riprenderemo questo discorso in un articolo dedicato proprio a questa particolare forma di piercing!

Medusa

Molto popolare è il Medusa, praticato in corrispondenza della concavità posta sopra il labbro superiore, dove le nostre narici sono divise dal lembo di pelle che copre il setto.

Come farlo, precauzioni e consigli

Anche in questo caso, come ad esempio per il Piercing al Naso, occorre ribadire con forza la necessità di rivolgersi come sempre a specialisti per la sua esecuzione, evitando in ogni modo gli operatori improvvisati o luoghi dove l’igiene non può essere garantita. Da bandire assolutamente il fai da te, in quanto il piercing al labbro è piuttosto semplice e privo di pericoli solamente se effettuato da personale specializzato. Il piercing labbro infatti è una zona del nostro corpo piuttosto spessa e ricca di terminazioni nervose e capillari e forandola senza le dovute conoscenze anatomiche potremo creare un vero disastro con dei rischi anche per la salute.

Noi che non siamo professionisti non riusciremo mai a praticare un buco perfetto e quindi potremo aumentare notevolmente il rischio di creazione di sacche batteriche pericolose per la nostra salute. Durante il periodo della guarigione è buona regola smettere di fumare, per evitare che la ferita entri in contatto con zone ricche di sostanze dannose che possono aumentare arrossamenti e senso di dolore, o quantomeno ridurre l’assunzione di sigarette ( anche la salute in generale ne guadagna! 🙂 ).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.