Infezione Piercing al naso i sintomi

infezione piercing naso
piercing naso by @stefanokinappiercer

Nonostante il piercing al naso sia uno dei più diffusi, tanto da essere ormai erroneamente considerato uno dei piercing che possono essere fatti con la pistola, non significa che sia privo di rischi. Le infezioni sono infatti molto diffuse, certo sono maggiori nei casi in cui il piercing sia stato fatto con pistola o con materiali non idonei, piuttosto che da un piercer professionista. Ma quali sono i sintomi?

Per prima cosa dobbiamo fare attenzione al gonfiore, sarà infatti normalissimo un gonfiore nei primi giorni, ma se questo persiste per almeno due settimane allora potrebbe essere sintomo di un problema. L’arrossamento è anche in questo caso un sintomo dubbio, potrebbe trattarsi o meno di un’infezione, quello che ci desta più preoccupazioni è un arrossamento che partendo dal foro, si irradia uniformemente creando una sorta di cerchio attorno al gioiello, anche in questo caso sarà però normalissimo nei primi giorni. Sintomo chiave e da non sottovalutare è la presenza di pus, un liquido torbido di colore giallo verde, questo è sicuramente segno di infezione in corso.

E’ importante pulirlo e disinfettarlo per bene. Una febbre, di cui non si conosce la causa, potrebbe essere correlata all’infezione, ed in tali casi bisogna rivolgersi ad un medico per capire come proseguire. Sicuramente sarà necessario una pulizia e disinfezione ottimale del foro, talvolta anche coadiuvata dall’applicazione di una crema antibiotica utile per debellare completamente l’infezione. Prevenire è sempre meglio che curare, prendetevi cura del vostro piercing sin dal primo momento, evitate di toccarlo con le mani sporche e disinfettatelo quotidianamente con soluzione salina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.