Tatuaggi Maori piccoli



Se si pensa ad un tatuaggio maori, viene in mente un disegno grande, magari sul petto, sul polpaccio o sul braccio, ma anche coloro che non vogliono un disegno ingombrante possono incidere sulla propria pelle un pezzo di questa cultura con un tatuaggio più piccolo.

tatuaggi maori piccoli

Alla base del tatuaggio maori, non vi sono delle ragioni puramente estetiche, il tatuaggio risulta essere un simbolo di appartenenza ad una classe sociale o ad un popolo e per la maggior parte, si tratta di tatuaggi scelti dai guerrieri che attraverso questi volevano spaventare il nemico. Certo è difficile pensare ad un tatuaggio piccolo che incuta timore ed oggi coloro che tatuano un soggetto tradizionale lo fanno per scopi per lo più estetici, tuttavia per coloro che vogliono rendere omaggio a questa tradizione, anche un disegno tipico rimpicciolito potrebbe essere un’ottima idea. Che disegni utilizzare? Le alternative sono differenti e sono infatti legate alle preferenze di coloro che si apprestano a tatuarsi.

C’è chi preferisce un tatuaggio tradizionale, seguendo quelli che sono i temi principali della cultura Maori, rendendolo più piccolo e adattandolo alla parte del corpo desiderata o c’è chi invece scegliendo un disegno non proprio della cultura maori, decide di adattarlo seguendo i canoni di questa tradizione, le particolari linee e tutto ciò che la contraddistingue. Seguendo la seconda alternativa è possibile sbizzarrirsi, scegliendo qualsiasi disegno e facendosi aiutare dal proprio tatuatore a renderlo più vicino al genere, qualsiasi soggetto può essere trasformato, a partire dagli animali ai simboli astratti, basta soltanto scegliere ed avere un po’ di fantasia.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto