Piercing: l’oro bianco si può usare?



Se siete intenzionati a farvi un piercing il post odierno fa certamente al caso vostro. Concentreremo il nostro articolo prevalentemente sull‘oro bianco che risulta un materiale apprezzatissimo per la produzione di qualunque genere di gioiello: tutto ciò perché a primo impatto tende essere molto di più elegante rispetto al classico giallo e al tempo stesso da abbinare è di gran lunga più semplice.

Piercing

Anche nel campo dei piercing, in forte crescita in questi ultimi anni, l’oro bianco si è guadagnato di prepotenza una fama niente male: per certi buchi è senz’altro il più elegante e bello da vedere. Tuttavia, se amate i piercing sapete bene che non tutti i materiali sono adatti ai buchi, e per questo abbiamo deciso di preparare un post per voi che vi consentirà nel dettaglio di conoscere quali sono i lati positivi e eventualmente quelli non positivi dell’oro bianco.

Sapete che il problema principale dell’oro bianco è la percentuale elevata di nichel? L’oro bianco infatti è un materiale che viene mescolato in lega ad altri e che usa, purtroppo, anche il nichel. Quest’ultimo, per coloro che non ne fossero a conoscenza, è un materiale che se presente anche in mini percentuali, può creare problemi non indifferenti a chi lo usa non solo per quanto riguarda i piercing, ma anche per anelli e qualsiasi altro genere di gioiello. Nonostante ciò, è bene evidenziare che non vuol dire assolutamente che l‘oro bianco sia da escludere a tutti gli effetti. Scopriamo il perché.

Per arginare il problema, la UE è intervenuta diramando un comunicato che impone dei massimi di uso del nichel nei gioielli. Siamo di fronte ad una normativa che dovrebbe per lo meno metterci al sicuro dalle brutte reazioni allergiche, anche se in certe circostanze, quelle più complicate, l’oro bianco è considerato ancora un qualcosa che può causare danni sostanziali. Sinceramente parlando è meglio utilizzare un altro tipo di materiale, come l’acciaio chirurgico oppure il titanio, che sono completamente esenti da reazioni allergiche e che di conseguenza risultano di gran lunga più semplici da pulire, e sono anche più resistenti nel tempo.

Sappiamo benissimo che l’oro bianco è bello da vedere e sopratutto risulta elegante più che mai, ma in tantissime circostanze davvero è meglio non rischiare niente. Dunque, prima di salutarci, il nostro consiglio è di non optare per un piercing in oro bianco. Tuttavia, però, la scelta spetta a voi.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto