Piercing al Capezzolo



Piercing CapezzoloIl piercing fatto sul capezzolo sicuramente, sia per uomini che per donne, è un accessorio molto sexy e personale e per questo molto gettonato da giovani e giovanissimi, come segno evidente di ribellione. Il fascino di questo tipo di piercing, detto genericamente nipple, sta nel fatto che si trova in un posto nascosto, da far vedere solamente “in occasioni speciali” e ovviamente non a tutti, ma solo a chi desideriamo noi. L’origine di forare il capezzolo, sia per uomini che per donne, è molto antica e si può ritrovare in diverse culture.

Per quanto riguarda gli uomini, il piercing capezzolo era simbolo di forza e virilità per i nativi americani, mentre nella cultura del nord Africa per le giovani donne era consuetudine adornare i propri capezzoli con gioielli nell’approssimarsi delle nozze. La pratica è poi tornata in auge in Europa negli Anni Settanta come simbolo di ribellione e protesta contro il sistema.

Come e dove farlo

Piercing al Capezzolo agoÈ un procedimento molto diffuso, piuttosto facile da eseguire se, come sempre ripetiamo e non ci stancheremo mai di ricordarlo, effettuato unicamente da personale specializzato e qualificato. In genere il foro viene eseguito orizzontalmente e lo ricordiamo sempre unicamente con l’ago (la pistola come sempre nei piercing va esclusivamente e tassativamente bandita).

Può essere comunque effettuato anche verticalmente o in orizzontale. Il gioiello applicato può essere una barra con due sfere, oppure un anello, a seconda dei gusti e delle scelte personali. Il dolore, come ad esempio nel piercing alla lingua è sopportabile, è abbastanza veloce da fare e se curato nel modo giusto non ci dovrebbero essere problemi successivi.

Guarigione e abbigliamento da usare

La guarigione è in genere più veloce per gli uomini, dai 2 ai 4 mesi, mentre può durare di più dai 4 ai 6 mesi per le donne. Le regole per la guarigione sono sempre le stesse: attenzione e pulizia. Evitare in ogni modo di giocare con il gioiello, anche se qualche volta ne avremo la tentazione e cerchiamo di disinfettare qualche volta la ferita. Anche l’abbigliamento è importante ed occorre evitare abiti troppo stretti: per le donne meglio evitare reggiseni e magliette troppo attillati, mentre per gli uomini cerchiamo per un po’ di lasciar perdere le magliette super aderenti che scolpiscono i nostri muscoli.

Gioiello da usare e vari problemi

Ovviamente per evitare problemi la scelta del gioiello per il vostro piercing capezzolo è fondamentale. Evitiamo di risparmiare, perché pochi euro per comprare un gioiello scadente possono provocarci seri problemi successivamente. Usiamo sempre materiale anallergico, come titanio, mentre soprattutto per le donne molto indicato è l’oro, che sicuramente non provoca allergie ed è per questo molto gettonato ed elegante.

I problemi possono sorgere nel caso il piercing venga fatto troppo superficialmente e quindi vi possa essere pericolo di rigetto, oppure possono sorgere delle infezioni simili del tutto ad ogni altro tipo di piercing. Quando sentiamo che possono insorger infezioni, rechiamoci senza indugio dal nostro medico che saprà come consigliarci per guarire il prima possibile senza evitare problematiche successive. Un ulteriore notizia tranquillizzante, soprattutto per le donne: con il piercing al capezzolo, se ovviamente fatto a regola d’arte e da professionisti, è assolutamente possibile allattare il nostro bambino senza alcun problema, in tutta sicurezza.

Immagini

Condividi l'articolo se ti è piaciuto