Piercing alla lingua: quale gioiello usare?



Il piercing alla lingua è molto apprezzato fra gli uomini e le donne, si tratta di uno dei fori maggiormente praticati e dopo un primo periodo potrete finalmente cambiare il vostro gioiello scegliendo quello che più vi piace e si adatta a voi. Come bisogna muoversi prima di acquistare un gioiello per il tongue piercing, ci sono cose da sapere?

gioielli lingua

Il gioiello per eccellenza da utilizzare per il piercing alla lingua è il cosiddetto barbell, una barretta rettilinea o in alcuni casi leggermente curvata con alle due estremità delle sfere o altri gancetti, come punte o cubi. In generale una delle due sfere è fissa, mentre l’altra si svita per permettere di inserire il piercing e poi viene ri-avvitata. Ovviamente il cambio del gioiello deve avvenire dopo qualche giorno, nei primi momenti dopo aver forato la lingua, questa potrà gonfiarsi anche eccessivamente, proprio per tale motivo è necessario avere una barretta più lunga per evitare che il piercing rimanga a comprimere la parte gonfia.

Quando sarà passato il periodo di guarigione, potrete cambiare il vostro gioiello e sceglierne uno più corto, in generale la lunghezza si aggira intorno ai 16 – 18 mm. Scegliete il gioiello che più preferite, ma assicuratevi che sia di buona qualità e di materiale idoneo all’utilizzo, si preferiscono l’acciaio chirurgico ed il titanio per evitare le infezioni. Le barbell presentano alle estremità diverse forme geometriche, è possibile trovare anche delle sfere piatte che possono essere utili nei primi periodi per evitare di mordersi il gioiello con i denti e crearsi qualche danno.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto