Piercing al trago, precauzioni e igiene



Con il termine trago si intende quella piccola sporgenza che si trova proprio davanti al canale uditivo. Questo tipo di piercing di solito ha una dimensione molto ridotta e sta spopolando soprattutto negli ultimi tempi sia tra il genere femminile che tra gli uomini. Il piercing al trago è una moda relativamente recente e che non ha nessun tipo di tradizione alle spalle, a differenza degli altri piercing all’orecchio.

Piercing al trago

Questo tipo di piercing va effettuato a mano libera e con i prodotti opportunamente sterilizzati; assolutamente sconsigliato l’utilizzo della pistola. Molte sono le leggende metropolitane che sono nate con il tempo riguardo questo piercing: dai danni all’udito, alla febbre, ai giramenti di testa, al danneggiamento dei nervi facciali. Tutto falso: se il piercing viene realizzato da un professionista serio non si avrà nessun tipo di problema tra quelli elencati.

I danni derivanti dal piercing al trago sono gli stessi che potrebbero essere arrecati dagli altri piercing e sono tutti correlati alla mancanza di igiene e cura. Il rischio di infezione è sempre dietro l’angolo e l’igienizzazione dell’area interessata dal piercing è un aspetto che dovremo sempre tenere in primo piano, sia durante l’inserimento del piercing sia durante le settimane dopo. Un’altra problematica che potrebbe presentarsi riguarda un gonfiore a cui seguirà una deformazione del trago; questa evenienza è collegata ad un errore nell’applicazione del piercing, ma nulla di grave visto che nessun nervo facciale sarà danneggiato.

Il foro non dovrà essere mai toccato con le mani sporche. Il piercing, durante le prime settimane dall’applicazione, dovrà essere lavato almeno due volte al giorno; l’operazione di pulizia dovrà avvenire con alcol, detergente o con acqua e sapone. Dopo questa operazione bisognerà sciacquare l’area del piercing ed asciugarlo avendo cura di non lasciare la parte bagnata. Uno dei vantaggi di questo piercing è che non provoca particolare dolore.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto