Piercing al setto: guida e controindicazioni



Il septum piercing è un piercing il cui foro viene praticato alla base del setto del naso. E’ fondamentale, come per ogni piercing, rivolgersi ad un piercer professionista che esegua la procedura in maniera sterile, con gli strumenti idonei per ridurre al minimo le infezioni. Il piercer eseguirà il foro con un ago utilizzando eventualmente delle pinze specifiche in modo da realizzare un buco il più dritto possibile.

piercing al naso

E’ opportuno che vi assicuriate, qualora non vogliate recarvi da un professionista a causa della somma richiesta da quest’ultimo, dell’utilizzo di strumenti sterili e monouso. Dopo aver praticato il buco, l’ago cannula consentirà di lasciare all’interno un  tubicino di plastica grazie al quale la procedura d’inserimento del gioiello sarà più facile da eseguire. E’ sconsigliato comprare aghi in farmacia per poi praticarvi autonomamente questo piercing perchè sicuramente, qualora non siate dei professionisti, potrete incorrere in errore. Per quanto riguarda la scelta del gioiello, il vostro piercer vi guiderà sulla scelta di quest’ultimo dandovi consigli per evitare il rischio allergie proprio per questo motivo uno dei materiali più utilizzati per il piercing al naso è l’acciaio chirurgico adatto comunque a tutti i tipi di piercing.

Una delle complicanze che potrebbero insorgere successivamente è il gonfiore del sito con perdita di sangue, ma ciò non deve destare preoccupazione, solo se il sanguinamento dovesse aumentare bisogna consultare un medico. Per facilitare la guarigione bisogna disinfettare con un bastoncino di cotone e del collutorio il sito dove è presente il piercing e per la detersione utilizzare prodotto neutri, la cicatrizzazione richiede qualche settimana.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto