Piercing al naso: come si mette l’anello



E’ giunto il momento di cambiare il gioiello al vostro piercing? Di seguito, vi guideremo passo per passo su tutto ciò che è opportuno sapere e ciò che bisogna fare. Questa guida è stata pensata sia per i meno esperti che si accingono a cambiare il gioiello per la prima volta, sia per coloro che sono più esperti.

piercing al naso

Per quanto riguarda la procedura, questa è semplice e deve essere eseguita con cautela e rispettando le norme igieniche, riducendo in questo modo il rischio d’infezioni e traumi. La prima cosa da fare è rimuovere la pallina presente alla fine dell’anello. E’ consigliabile non tirare troppo l’anello per evitare complicazioni. Successivamente bisogna ruotare l’anello e inserirlo nel foro partendo dall’interno. Una volta inserito bisogna avvitare la pallina per ancorare bene il piercing. Terminata l’operazione si consiglia di rilavare nuovamente le mani. Nel caso in cui il gioiello causerebbe arrossamento o gonfiore, è opportuno rimuoverlo ricorrendo a piercer professionisti. In seguito, in base alla gravita dell’infiammazione o infezione, bisogna valutare come procedere.

Recarsi sempre da un professionista il quale vi darà indicazioni, ad esempio non inserire il gioiello fino alla completa guarigione del foro. E’ importante il calibro del gioiello, sopratutto quando si tratta del piercing al naso. Il cambio del calibro deve essere graduale, riducendo la possibilità di rigetto e di infezione. E’ quindi importante la scelta dell’anello, nel caso di difficoltà è consigliabile chiedere consulto ad un esperto o sui siti internet affidabili, per evitare complicazioni che potrebbero mettere a rischio sia il piercing che la propria salute.

Condividi l'articolo se ti è piaciuto